Notizie

Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino

RIAPRE IL MILLENARIO CASTELLO DI SCIPIONE DEI MARCHESI PALLAVICINO SULLE COLLINE DI SALSOMAGGIORE

Dal 30 maggio tornano le visite al maniero più antico della provincia di Parma, immerso nella natura, con il grande giardino affacciato sul paesaggio, in un suggestivo e tranquillo borgo medievale

Riapre il 30 maggio il millenario Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino, il più antico della provincia di Parma. Immerso nella natura, in un imperdibile paesaggio collinare, il Castello aprirà eccezionalmente anche il suo grande giardino affacciato sul paesaggio e le cui mura di cinta sono in parte merlate alla ghibellina, il loggiato seicentesco con le sue finestre che si aprono come quinte sceniche sul paesaggio in fuga prospettica, lo scalone quattrocentesco dei cavalli e il giardino segreto. Il Castello si erge sul Parco regionale dello Stirone e del Piacenziano, un'area naturale protetta della Regione Emilia-Romagna, in un suggestivo e tranquillo borgo medievale da dove partono numerosi percorsi di trekking tra boschi e colline.

- Nel rispetto dell'ultimo DCPM e delle ordinanze regionali, sono state attuate tutte le misure per garantire una visita in sicurezza. Si potrà visitare il Castello su prenotazione per evitare le attese con l’obbligo della mascherine, rispettando le distanze di sicurezza. Sono stati rivisti alcuni punti del percorso e programmati il numero massimo di persone per ciascuna sala. La biglietteria è stata riorganizzata con le protezioni necessarie e verranno messe a disposizione tutte le indicazioni utili per i visitatori, che avranno a disposizione anche diverse postazioni igienizzanti. La guida - dotata di mascherina - accompagnerà i visitatori durante la visita.

- La visita guidata del Castello di Scipione si snoda sia attraverso gli spazi verdi del castello che al suo interno dove sono conservati nei suoi saloni arredati, i soffitti lignei a cassettoni con decorazioni del Quattrocento e Seicento, affreschi e camini dello stesso periodo che narrano la storia del Castello e della sua famiglia fondatrice attraverso i secoli con personaggi mitici tra battaglie, congiure e la leggenda del suo fantasma legata a Giangerolamo e Giacoma Pallavicino, quest’ultima definita una delle prime donne emancipate del Rinascimento. Costruito prima del 1025 dal leggendario Adalberto Pallavicino, audace condottiero di cui cantano le lodi Torquato Tasso e Ludovico Ariosto, il Castello è ancora oggi abitato dai suoi discendenti.  E’ il primo Castello che i Pallavicino costruirono su queste terre; in posizione sopraelevata, la fortezza garantiva un importante presidio lungo la via del sale, i cui pozzi di estrazione sorgevano in zona già da millenni. Il Castello vive il suo periodo di massimo splendore nel Medioevo e in particolare nel 1200 ai tempi di Manfredo Pallavicino, descritto nella Cronica Duecentesca di Fra Salimbene de Adam come uomo “ricco e potente”, e di suo fratello Uberto “Il Grande”, alleato dell’Imperatore Federico II, uno dei massimi esponenti ghibellini del suo tempo e Signore di Milano, entrambi uniti da un patto di fratellanza. A quei tempi Scipione costituiva con i suoi possedimenti il feudo economicamente più florido dello Stato Pallavicino grazie al dominio sui pozzi per l’estrazione del sale della zona che erano sotto la sua giurisdizione.

Riaprono anche le due Suites a disposizione degli ospiti all’interno del Castello di Scipione, intere porzioni del Castello di 70 mq, con ingressi indipendenti, compresa la romantica Suite Azzurra che occupa l’intera torre a pianta quadrata del Castello, dotate di salotto e cucina, per trascorrere un soggiorno in un contesto esclusivo, in un’atmosfera romantica e ricca di storia, in collina, immersi nella natura.

La visita è su prenotazione per evitare attese e assembramenti ed è anche possibile saldare il biglietto in anticipo con bonifico bancario. All'apertura sarà prevista una agevolazione particolare per medici e infermieri. Tutti i dettagli verranno forniti prossimamente.

Tel. 0524 572381 – info@castellodiscipione.it

Per informazioni e richieste di prenotazioni sul circuito: info@castellidelducato.it – www.castellidelducato.it


L'apertura rispetta ogni DCPM e Ordinanze Regionali in costante aggiornamento.

#custodistoria #custodidivita
#custodidistorie #custodidivite
#turismoculturale

 Il circuito Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli è felice di riaccogliervi e lancia la stagione di un Cultural New Green!

Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate della cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta Annulla