Notizie

Castello di Rivalta

PONTE PRIMAVERA DA SABATO 20 A GIOVEDI' 25 APRILE 2024 NEI CASTELLI DEL DUCATO: GLI EVENTI

Visita guidata danzante alla Rocca dei Rossi, Bollicine dalla torre del Castello di Rivalta, I Farnese tra Europa e Oriente, Libri in Castello 2024 - Festival eno-culturale con visite guidate al maniero e degustazioni, Challenge Experience 2024

NOVITA' - Busseto - I Luoghi Verdiani (PR) | Cronache Circensi di Circo El Grito - Tutti Matti in Emilia a Busseto - spettacoli di circo contemporaneo in Piazza Chapiteau Teatro Necessario porta 3 giorni di spettacoli di circo contemporaneo: venerdì 19, sabato 20 e domenica 21 aprile 2024
Venerdì 19 e sabato 20 aprile 2024, ore 21 entrambi i giorni. Nuova creazione di Circo El Grito in coproduzione con blucinQue Nice: CRONACHE CIRCENSI ci condurrà in un viaggio alla scoperta dell’antica arte del circo e di come è arrivata fino a noi ancora così coinvolgente e affascinante...Un racconto per immagini e azioni performative, che vede in scena il formidabile Giacomo Costantini - considerato uno dei pionieri del circo contemporaneo in Italia - affiancato da Guenda Bournens, acrobata aerea, e Humberto Kalambres, giocoliere, a narrare l’avvento di questo nuovo linguaggio scenico attraverso virtuosismi circensi, magie, musiche dal vivo. Prenotazioni obbligatorie e informazioni: info@castellidelducato.it

NOVITA' - Sulla via Francigena lungo la storia di Borgo S. Donnino - Fidenza (PR) | Ecco Fidenza: tutti in piazza, sabato 20 aprile 2024, ore 10:30, visita guidata
Intorno ad una piazza si sviluppa un mondo: attività, incontri, scambi. Nel Borgo, Piazza Garibaldi è il cuore cittadino dalla lunga storia che desideriamo ripercorrere insieme.
Il gruppo è accompagnato da una guida turistica.L’evento è confermato al raggiungimento del numero minimo di 10 partecipanti paganti.
Prenotazione obbligatoria entro le ore 12.00 del giorno precedente. Informazioni e prenotazioni: info@castellidelducato.it

NOVITA' - Castello di Rivalta (PC) | I Farnese tra Europa e Oriente. La Cavalleria e il Reggimento Costantiniano di San Giorgio, sabato 20 aprile, ore 17.00. Presentazione del libro "I Farnese tra Europa e Oriente. La Cavalleria e il Reggimento Costantiniano di san Giorgio nel ducato di Parma e Piacenza" I Farnese hanno suscitato – e suscitano tuttora – un fervido interesse ed una particolare attrazione per il ruolo che la famiglia aristocratica ha avuto, tra Cinquecento e Settecento, nella storia d’Italia, e non solo. I Farnese hanno suscitato – e suscitano tuttora – un fervido interesse ed una particolare attrazione per il ruolo che la famiglia aristocratica ha avuto, tra Cinquecento e Settecento, nella storia d’Italia, e non solo. La casata, infatti, ha rivestito una posizione di rilievo nel panorama politico europeo, anche per l’attiva partecipazione dei contingenti ducali alle guerre sante. Non a caso l’epopea farnesiana è suggellata dalle imprese dei capitani di ventura appartenenti alla famiglia, ed in particolare da quelle del grande condottiero Alessandro, l’eroe delle Fiandre. Azioni che fanno risaltare la grande tradizione militare della Dinastia, l’evoluzione della cavalleria ducale e la partecipazione del Reggimento Costantiniano di San Giorgio alla lunga ed estenuante guerra di Morea. Possibilita’ di prenotare pacchetti a pagamento tutto compreso con pernottamento presso hotel “Residenza Torre di San Martino”. Ingresso gratuito. E' obbligatoria la prenotazione per partecipare: info@castellidelducato.it

NOVITA' - Rocca dei Rossi di San Secondo (PR) | Disfida delle Arti, sabato 20 aprile, ore 17.30. Visita guidata danzante alla Rocca dei Rossi. La danzaterapista Marilina Diaz vi accompagnerà in un racconto danzante costruito dai meravigliosi affreschi della Rocca… un percorso in cui i movimenti del corpo saranno accompagnati dalle parole ispirate alle tante storie che prendono vita sui soffitti affrescati del meraviglioso palazzo cinquecentesco, vero e proprio scrigno del manierismo emiliano.
Informazioni e prenotazioni obbligatorie: info@castellidelducato.it

NOVITA' - Castello di Rivalta (PC)| Unconventional Sensory Experience, bollicine dalla torre del castello - Un’affascinante visita guidata che termina con un brindisi sulla Torre del Castello, domenica 21 aprile e giovedì 25 aprile 2024, ore 15.30 visita della Mostra fotografica dedicata alla Val Trebbia a cura di Rocco Bonfanti presso Oratorio della Madonna del Ponte, ore 16.00 con inizio visita guidata; ore 17.15 termine della visita e brindisi sulla torre
Prenotazione obbligatoria: info@castellidelducato.it
In particolare il tour guidato alle 16.00 prevede la possibilità di ammirare la Mostra “Le Tavole apparecchiate di un’antica famiglia piacentina”; pezzi unici appartenuti alla famiglia per consentire a chiunque di poter vivere direttamente pezzi di storia quotidiana: nappe, organze, merletti, argenti, cristalli e porcellane rare. Il sogno di un’epoca lontana rivive davanti ai vostri occhi: una grande rinnovata nell’allestimento, curata personalmente dal Conte Orazio Zanardi Landi e dalla sua Famiglia. Presso il bookshop del Castello sarà possibile acquistare pezzi unici realizzati per la mostra, ispirati alle collezioni dei Conti Zanardi Landi.
La visita si concluderà sulla torre del Castello con un calice di vino offerto dalla cantina Torre Fornello.
Si avrà così la possibilità di brindare avvolti dalle splendide sfumature dei tramonti primaverili della Val Trebbia.
La parola d’ordine sarà Instagram, basterà postare una foto, un reel, un video dell’esperienza vissuta taggando il profilo ufficiale del Castello di Rivalta @castello_di_rivalta e il profilo della cantina Torre Fornello @torrefornello.
Al termine della rassegna l’autore del contenuto migliore vincerà un ingresso omaggio alla Spa del Castello di Rivalta.
Prenotazione obbligatoria: info@castellidelducato.it

NOVITA' - Castello di Agazzano (PC) | Libri in Castello 2024 - Festival eno-culturale con visite guidate al maniero e degustazioni. Oligo Editore e Castello di Agazzano, in collaborazione con La Valle dei Libri, presentano “Libri in Castello”, alla Terza Edizione domenica 21 aprile 2024 dalle 10.40 alle 18.00. L’edizione 2024 vedrà l’alternarsi di saggi e romanzi con un focus sul territorio emiliano. Si parlerà di Templari e medioevo con Alberto Cavazzoli, mentre il romanzo di Franca Gualtieri, a pochi giorni dalla Festa della Liberazione, farà rivivere la fine della Seconda guerra mondiale. Il declino della Pianura Padana sarà letto con ironia da Roberto Barbolini, ospite d’onore del festival. A Federica Falzone, accompagnata dagli psichiatri Marco Trabucchi e Renato Bottura, il compito di parlare di salute, apartire dalla propria esperienza personale, anche come psicologa clinica attiva nel Piacentino. A uscire dal territorio ci penserà Davide Barilli, che porterà i lettori nella sua Cuba alla scoperta di itinerari sbiecati dell’Habana.
Programma
10.40 Visita al castello
11.20 Alberto Cavazzoli, I Templari lungo la via Emilia occidentale (CN)
«Le Templiers sont parmi nous» scriveva il noto e controverso scrittore francese Gérard De Sède, «i Templari sono fra di noi», e ancora qui tra noi possiamo trovare “frammenti” della loro presenza. Perché i monaci guerrieri non furono presenti solo in Terra Santa o in Francia, ma per almeno due secoli stanziarono sulla più grande arteria viaria dell’Italia, la via Emilia, proteggendola e portando in quei territori le straordinarie conoscenze che avevano acquisito in Oriente. Alberto Cavazzoli, esperto di esoterismo e leggende medioevali, ci guida alla scoperta di quanto ancora rimane dei luoghi templari emiliani: resti di commende, magioni, ospitali e chiese che, a dispetto della damnatio memoriae che colpì l’ordine, si scoprono nelle città oppure abbandonati nelle campagne. 
Alberto Cavazzoli si occupa da molti anni di tematiche esoteriche e ha fatto ricerche approfondite sul Sangue di Cristo a Mantova e la presenza dei Templari nel centro-nord Italia. Ha collaborato con riviste quali “Templari” (Edizioni Trentini), “Graal” (Edizioni Hera), “Italia Misteriosa”, “Fenix” e con i portali www.edicolaweb.net (il portale del mistero) e www.angolohermes.com che si occupa di simbolismi. Per Aliberti Editore ha dato alle stampe Alla ricerca del Santo Graal nelle terre dei Gonzaga e Il Codice Dan Brown (con lo pseudonimo di Cesare Ferrando), mentre per Il Rio Edizioni Ferrante Gonzaga. Biografia ufficiale e segreta di un Principe dell’Impero e la guida I templari a Mantova. Con Amazon Kindle ha pubblicato il romanzo Una ex septem. Ha partecipato alla puntata di Voyager (Rai2) del 12 dicembre 2016 nel servizio dedicato a Mantova e al Sangue di Cristo. 
12.00 Visita al castello
12.40 Franca Gualtieri, L’invasor (CN)
Una Resistenza al femminile, dove le donne sulla scena non sono eroine dotate di forza sovrumana, ma incarnano perfettamente lo spirito di un’opposizione popolare fatta di scelte coraggiose. Nella provincia modenese degli anni Quaranta, si intrecciano le vicende di Aida ed Elvira, due amiche che durante la guerra si sono unite alla Resistenza rischiando la loro vita e quelle dei loro cari. Aida subisce una violenza sessuale da parte di un ufficiale tedesco checomporterà decisioni sofferte ed Elvira con la sua famiglia costruisce un rifugio per ospitare partigiani e persone in fuga dalla violenza nazifascista. Sarà la voce di Elvira, che ha lasciato dopo la sua morte diverse pagine scritte, a raccontare la storia dell’amica, da sempre sconosciuta a tutti.
Franca Gualtieri vive e lavora a Carpi (MO). La sua sfida inizia negli anni ’70 occupandosi di moda. Nel suo laboratorio sartoriale produce abbigliamento femminile. Negli anni ’80 si afferma nel mondo imprenditoriale per i suoi capi dalle linee morbide e dai colori naturali. Nel nuovo millennio scopre il mondo del design, studiando complementi d’arredo. Per Il Rio ha pubblicato L’anima dello stivale (2019), Materni dettagli (2020) e Voci dall’argine(2022). Tra i riconoscimenti, segnaliamo il premio speciale della giuria al Premio Letterario Giovane Holden 2020 e il Premio di Letteratura Naturalistica “Green Book” 2023.
14.00 Visita al castello
14.40 Federica Falzone, Qualsiasi cosa accada, tu scrivi (CN).In dialogo con Marco Trabucchi e Renato Bottura
Il diario appassionato e pieno di speranza di una psicologa clinica, che si trova dall’“altra parte”, a vivere su di sé l’esperienza della malattia. Ma la scoperta della sclerosi multipla non abbatte Federica, che riesce a fare della fragilità il punto di forza della nuova se stessa.
Il libro si conclude con una lettera di Marco Trabucchi, già presidente dell'Associazione Italiana di Psicogeriatria.
Federica Falzone è psicologa clinica. Si è laureata a Palermo con una tesi su attaccamento e trauma e ha conseguito un master in psicogeriatria. Lavora dal 2019 presso la Fondazione Madonna della Bomba Scalabrini di Piacenza. Si occupa di sostegno psicologico e di formazione. È autrice di articoli a scopo divulgativo, racconti e romanzi. Il suo ultimo libro è Il mare che ci abita dentro (TraccePerLaMeta 2023)
15.20 Visita al castello
16.00 Davide Barilli, Bestiario habanero (Oligo). Presenta Roberto Ceresini
Galline suicide, ronzini azzoppati, galli da combattimento, uccellini muti, pipistrelli alcolici, cani bitorzoluti, cammelli a diciotto ruote, teste di maiale incastonate come inquietanti pietre miliari agli angoli delle strade. Un anomalo zoo di animali reali o metaforici – tra antichi rituali della brujería, feticci, sculture, memorie hemingwayane, immagini letterarie e réclame scomparse – pulsa in Bestiario habanero. Caleidoscopica rete (o trappola) di un paesaggio urbano surreale, in bilico tra realtà e finzione, tra reportage e mascheramento, questo piccolo libro non è solo un opuscolo letterario, ma l’esplorazione visionaria di un mosaico sbriciolato che non richiede di essere ricomposto, ma raccontato. Attraversando Cayo Hueso, in un percorso tortuoso, da calle Vapor a Perseverancia, da San Lázaro a Infanta, dal parque Trillo al Bodegón de Teodoro, dal Callejón de Hamel al Malecón: un tragitto dove ogni luogo diventa profondo come una ruga, vivo come una ferita sempre aperta.
Davide Barilli ha ambientato a Cuba molti dei suoi libri: tra gli altri, Le cere di Baracoa (Mursia), Cuba. Altravana (Giulio Perrone), entrambi finalisti al Premio Fabriano, e La nascita del Che (Aragno), secondo al Premio Chiara. A Cuba ha realizzato un libro d’arte, Historietas de mujeres y humo, in edizione numerata e illustrato da Ramon Perez Pereira, oltre che il libro di racconti El castillo de papel (Collecion Sur), presentato all’Avana durante la Feria internacional del libro nel febbraio 2018. Infine, ha curato l’antologia di narratori cubani Gli amanti del secondo piano(Nuova Editrice Berti). Tra gli altri suoi libri di narrativa ricordiamo: Musica per lo zar e La casa sul torrente (entrambi per Guanda). Per Oligo ha pubblicato #altrepagine. Le letture di chi scrive (2022).
16.40 Visita al castello
17.20 Roberto Barbolini, Piccola città bastardo posto (CN). In dialogo con Roberto Ceresini e Davide Barilli
«Tanto per cominciare, Delfo Semprini perse la memoria»: non è un caso che questo romanzo si apra con un’amnesia del protagonista durante il pedinamento dell’amata. È infatti la memoria, con le sue aporie e reinvenzioni, il filo conduttore di Piccola città bastardo posto, che fin dal titolo gucciniano rimanda a quella terra “tra la via Emilia e il West” situata sulle rive del Po. E se dietro la figura di Delfo s’intravede un grande irregolare del Novecento come Antonio Delfini, nei disincantati redattori d’un giornale di provincia che gli fanno da ironico coro non è difficile scorgere il profilo dello stesso Barbolini. Mescolando un robusto realismo padano al fantastico, lo scrittore modenese rilegge la provincia italiana alle soglie del boom. E – come per magia – un paesaggio ritenuto familiare si tinge d’una luce nuova quanto imprevedibile.
Roberto Barbolini (Formigine, 1951), narratore e saggista, predilige il comico, il visionario e il fantastico. Ha pubblicato numerosi romanzi, saggi e raccolte di racconti, tra cui La strada fantasma (1991, premio Dessì), Il punteggio di Vienna (1995), Stephen King contro il Gruppo 63 (1999), Ricette di famiglia (2011), L’uovo di colombo (2014), Vampiri conosciuti di persona (2017), Pesca al cantautore in Emilia (Oligo 2021). Con i racconti de Il maiale e lo sciamano, editi nel 2020 dalla Nave di Teseo, ha vinto il premio Guareschi e il premio Parco Majella 2021.
La manifestazione si svolge anche in caso di mal tempo
Costo della manifestazione:
Biglietto = 10,00 Euro
Minori di anni 18 omaggio
Il biglietto dà diritto a:
1 calice di Barbera + 1 libro selezionato dallo staff;
l’ingresso (fino a esaurimento posti) a tutte le presentazioni;
visita al castello (di gruppo; con accesso diretto alle presentazioni)
Extra:
Degustazioni dei vini prodotti nel Castello (Euro 20,00)
Informazioni: info@castellidelducato.it

Castello di Bianello - Quattro Castella (RE) | Indimenticabili - Visita guidata e reading di Marina Coli, domenica 21 aprile 2024, ore 15 e 17.
Il valore delle donne non è attribuibile solo a chi compie atti rivoluzionari o addirittura eroici. Ogni donna, nella quotidiana imbastitura di compiti tra casa, lavoro, accudimento e altro, è una valorosa. Ci sono, per ognuno di noi, figure femminili indimenticabili: la madre, una nonna, una lontana parente persa nelle pieghe del passato.
Poi ci sono alcune donne, che hanno ricamato il proprio destino tessendolo con la grande Storia. A loro dedico questo recital, che racconta le gesta di tre personaggi, fra i tanti che sarebbero da considerare. Scelta ardua per l’ampia portata di questo universo che nel corso del tempo ha lasciato impronte indelebili, non sempre riconosciute o ricordate. Tre donne di valore, dunque, alle quali, insieme a molte altre, hanno conquistato il nome di una rosa. Un fenomeno bizzarro, dovuto soltanto alla generosità di ibridatori e ibridatrici, che con molta più lungimiranza di storici e accademici, hanno reso immortali eroine famose o misconosciute, dedicando loro meravigliosi esemplari vegetali. Ipazia, Cristina di Belgioioso, Khatrine Virginia Switzer, quelle scelte dal variopinto ventaglio di valorose. Tre figure vissute in epoche diverse, tre esempi di coraggio e determinazione, perché le donne, come le rose, mettono radici, sono resistenti, sopportano le avversità e nonostante la mancanza di cure rifioriscono baldanzose a ogni primavera. La manifestazione si svolge anche in caso di mal tempo. Prenotazioni obbligatorie: info@castellidelducato.it

Castello di Contignaco (PR) | Calici in Castello – Aperitivi e Degustazioni | Tra Storia e Sapori a Mezzodì e sul far della Sera, sabato 20 e domenica 21 aprile 2024 dalle ore 12.15 e dalle ore 18.30, momenti speciali di degustazione dei vini delle sue cantine. I calici di Contignaco potranno essere assaporati nelle ampie sale interne del Castello, circondati dal fascino delle sue pietre millenarie. Prenotazione obbligatoria: info@castellidelducato.it

Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino (PR) | Ricordi di Famiglia - Racconti di vita quotidiana e testimonianze storiche attraverso una straordinaria esposizione di preziosi oggetti, antichi documenti e fotografie d’epoca della famiglia Pallavicino. Con l’apertura straordinaria di alcune sale del Castello. Sabato 20 e domenica 21 aprile, giovedì 25 aprile 2024 (Sabato: ore 15.00; 16.00; 17.00 - Domenica e festivi: ore 10.30 e 11.30; 15.00; 16.00; 17.00)
Una straordinaria esposizione di preziosi oggetti, antichi documenti e fotografie appartenuti alla famiglia della Marchesa Maria Luisa Pallavicino.
Un’esposizione itinerante attraverso le sale del Castello, che racconta il rituale dell’ora del tè nel salotto azzurro, tra preziosi argenti del secolo scorso, porcellane di Meissen e Sèvres del Settecento e Ottocento ed eleganti ventagli di famiglia. Momenti di intimità quotidiana, nella camera da letto aperta per l’occasione, dove tra le sete damascate, si possono scorgere raffinati cofanetti e flaconi di vetro per il profumo con stemma di famiglia e biancheria da casa con monogramma. Numerosi i ricordi degli anni di gioventù della Marchesa Maria Luisa Pallavicino, dal sontuoso abito da ballo delle Sorelle Fontana, indossato per il ricevimento di matrimonio di S.A.R. la Principessa Maria Pia di Savoia, alle fotografie che la ritraggono ai ricevimenti nei saloni del Castello Reale di Laeken in Belgio.
Sarà anche possibile curiosare tra alcune fotografie di famiglia dell’Ottocento e dei primi del Novecento che rievocano i costumi di un’epoca. Un viaggio indietro nel tempo, da un primo esempio di dagherrotipo del 1846, alle immagini in astuccio, ai ritratti in voga nell’Ottocento e primi del Novecento, alle delicate fotografie dei bambini con romantiche scenografie sullo sfondo. Tra le curiosità, alcuni tra i primi scatti a colori realizzati intorno al 1910, a partire da lastre di vetro, all’indomani della nascita della fotografia a colori che avvenne nel 1904. Questi straordinari scatti rivelano momenti di intimità famigliare e immagini di stanze adorne di arredi, in linea con il gusto dell’epoca, mentre una fotografia datata del 1903 riporta alla luce uno dei primi esemplari delle automobili Benz con a bordo anche i bambini. Uno scatto che ci porta anche a ripercorrere un’importante parte della storia dell’automobile in cui la famiglia materna della marchesa Maria Luisa Pallavicino ha avuto un ruolo importante con la fondazione della RAF che poi fondendosi con la Laurin & Klement darà vita alla Škoda.
Altri preziosi oggetti, come il leggio del Seicento appartenuto al Cardinale Sforza Pallavicino, raccontano le vicende storiche di una delle poche casate in Europa ad avere più di mille anni di storia. Tra i documenti di famiglia, un’antica pergamena del 1529, dispensa matrimoniale per l’unione dei cugini Giangerolamo Pallavicino, Marchese di Scipione (1474 -1536) e Giacoma Pallavicino, ricorda la storia di un’importante figura femminile del Rinascimento, quella di Giacoma, le cui sofferte vicende famigliari sono state al centro di un importante studio da parte della storica dell’arte americana Katherine Mc Iver che nel 2006 le dedicò un libro, “Women, Art, and Architecture in Northern Italy, 1520-1580” citandola come uno dei primi esempi di donna emancipata dell’era “moderna”. Per gli ospiti che vorranno pernottare nel Castello, è anche a disposizione la torre millenaria con la sua romantica Suite Azzurra, su due piani, con vista panoramica spettacolare sulle colline. La mostra è inclusa nel percorso della visita guidata al Castello, il più antico della Provincia di Parma. Un tour suggestivo attraverso i saloni con soffitti a cassettoni, affreschi e camini del Quattrocento e Seicento, il salotto del Diavolo con il suo passaggio segreto e la grande tavola imbandita per le feste con servizio di famiglia dell’Ottocento. Visitabili anche i meravigliosi spazi esterni, dal grande giardino con vista panoramica, alla terrazza con l’imponente loggiato Seicentesco, entrambi con viste magnifiche sulle colline a perdita d’occhio, passando dallo scalone dei cavalli con il suo giardino segreto, che regala magnifiche fioriture primaverili.
Gratuito: bambini fino a 5 anni
Prenotazioni obbligatorie: info@castellidelducato.it

Castello di Contignaco (PR) | Caccia al Tesoro in Castello: Favole Antiche e Mostri Danteschi – Gioco-Famiglia per tutte le età. Favole rinascimentali con divagazioni tra i mostri dell’“Inferno” di Dante e con uno speciale truccabimbi. Nuove favole e nuovi percorsi. Sabato 20 aprile, ore 10.45 e ore 15; Domenica 21 aprile, ore 10.45 e ore 15. Il truccabimbi: prima di intraprendere la caccia al tesoro i bimbi, se lo desidereranno, potranno domandare di sottoporsi a un simpatico trucco. Eventualmente anche i grandi potranno chiedere di essere truccati. Gioco ideale per bambini dai 5 ai 14 anni circa. La caccia al tesoro prevede una forte interazione tra i bambini e gli adulti, in modo da far divertire tutti quanti. Durata del gioco: circa un’ora e mezza. Sconto con pagamento anticipato entro le ore 12 del giovedì precedente il gioco. Il percorso principale della caccia porterà i partecipanti a riscoprire alcune delle più belle favole che da secoli nutrono l’immaginario collettivo e che hanno fatto sognare innumerevoli generazioni di fanciulli. A margine delle favole, i giocatori incontreranno alcune tappe ispirate alla figura di Dante e al suo capolavoro, la Divina Commedia: i mostri della prima cantica, l’Inferno, saranno proposti loro in maniera giocosa e divertente. Prenotazione obbligatoria: info@castellidelducato.it
Inoltre…al termine del gioco, chi lo desidera potrà effettuare una visita guidata completa degli esterni e degli interni del Castello.
La visita si potrà anche concludere con una degustazione guidata dei vini prodotti nelle cantine della fortezza, durante la quale i proprietari esporranno la storia antica dell’Azienda di famiglia. Sarà anche possibile abbinare ai vini di Contignaco vari taglieri di salumi misti e il Parmigiano Reggiano “di Sola Bruna” prodotto dall’Azienda Agricola del Castello. Prenotazione obbligatoria: info@castellidelducato.it

NOVITA' - Castello di Bianello (RE) | Girovaghi per Natura, domenica 21 aprile 2024, ore 10. L’iniziativa si svolge nell’area del Sentiero dei Ducati e del castello di Bianello a Quattro Castella Girovagare nel bosco o in un prato, “perdersi” senza una metà, vagare, osservare, annusare, scrivere, disegnare, fotografare, ammirare il panorama, ascoltare i canti degli uccelli o il ronzio degli insetti, spegnere il cellulare e sedersi a godere lo spettacolo della natura dimenticandoci della nostra quotidianità. Questo sarà l’evento natura di oggi. Le famiglie saliranno al prato di Monte Bianello e saranno in compagnia di una scheda in cui appuntare quello che vogliono (sensazioni, frasi, disegni, appunti, ecc., ecc.) il tutto immersi nel bosco autunnale dell’Oasi.
Il rientro è previsto per l’ora di pranzo circa, verso le 12:30. L’escursione è fattibile anche per bambini sopra i 4 anni.
Il ritrovo è al Parco del Melograno a Quattro Castella alle ore 10:00.
La manifestazione non si svolge anche in caso di mal tempo. Prenotazioni obbligatorie: info@castellidelducato.it

Rocca Sanvitale di Fontanellato (PR) | Mercatino dell'Antiquariato, domenica 21 aprile 2024. Possibilità di visitare la Rocca Sanvitale con visite guidate. Il mercatino dell’antiquariato di Fontanellato nella piazza davanti al Castello, vie e portici con oggettistica di spessore storico e d’arte dalle 7.30 alle 18.30 circa. Si tratta di uno dei più importanti e qualificati mercati del nord Italia, da oltre vent’anni presente nel circuito consolidato delle mostre-mercato d’antiquariato.
Informazioni: info@castellidelducato.it

Casalmaggiore (CR) | Ridefinire il Gioiello - IX edizione, fino a domenica 9 giugno 2024 mostra collettiva di 43 gioielli contemporanei, vincitori dell’omonimo contest, organizzato da Sonia Patrizia Catena. Tema: nodo, intreccio, legame.
Dal martedì al sabato dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18; domenica e festivi dalle 15 alle 19 (compresi i giorni di Pasqua, Pasquetta, 25 aprile, 1° maggio e 2 giugno)
Il contest Ridefinire il Gioiello, giunto alla nona edizione, è un progetto di Sonia Patrizia Catena e dell’associazione Circuiti Dinamici di Milano. Al concorso partecipano centinaia di artisti da tutta l’Italia e non solo, ma solo i gioielli migliori, più in tema con il soggetto prescelto e realizzati con perfetta maestria pur nella povertà dei materiali, vengono selezionati per essere poi esposti e valorizzati in diverse località e modi. La mostra dei 43 artisti prescelti è corredata dalle personali di Marisa Iotti (“Anemos”) e Carmela Barbato (“Trame mediterranee”).
Gratuito: bambini 0-6 anni, invalidi, giornalisti, insegnanti in visita con le classi, guide turistiche e per i possessori dell’Abbonamento Musei Lombardia
Informazioni: info@castellidelducato.it

Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino (PR) | Magico Tour per Bambini nel Castello Incantato: alla scoperta del segreto del Castello, un avvincente tour per grandi e piccini guidati dalla nobile Dama del Castello, giovedi 25 aprile 2024 - 14h45 e 16h15
Una terribile carestia si è abbattuta sul feudo di Scipione dei Marchesi Pallavicino, nel millenario Castello immerso nella natura, sulle meravigliose colline a metà strada tra Parma e Piacenza. Il segreto del Castello, il solo mezzo per combattere la carestia è stato nascosto da un Mago dispettoso all’interno del maniero. Guidati dalla nobile Dama del Castello grandi e piccini accompagnati dai genitori, si cimenteranno nell’impresa del recupero del prezioso tesoro, risolvendo enigmi e superando ostacoli, in un percorso guidato che li porterà alla scoperta del meraviglioso castello medioevale, dei suoi giardini fioriti, dei suoi saloni e angoli segreti. Tutti i bambini coraggiosi verranno nominati cavalieri e dame di corte. La manifestazione si svolge anche in caso di maltempo.
Visita animata su prenotazione obbligatoria: info@castellidelducato.it

Reggia di Colorno (PR)| Nel Segno del Giglio, dal 25 al 28 aprile 2024, dalle ore 10 alle ore 19, nel Giardino Storico, mostra mercato dedicata al giardinaggio di qualità. I protagonisti saranno i migliori espositori italiani di florovivaismo, ma troverete anche arredo da giardino, attrezzature per il giardinaggio, per l'orto e per la vita all'aria aperta, artigianato artistico, piccoli produttori alimentari e aziende agricole. La manifestazione si svolge anche in caso di mal tempo. Informazioni: info@castellidelducato.it

NOVITA' - Castello di Bardi (PR) | Bardi Fantastica: Benvenuto nel mondo Potteriano - Una giornata nella Scuola di magia e stregoneria di Hogwarts, giovedì 25 aprile 2024 dalle ore 10 alle ore 19. Torna l’evento più amato da bambini e ragazzi, che per una giornata potranno vestire i panni di apprendisti maghi: divisi nelle Quattro Case (Grifondoro, Serpreverde, Tassorosso e Corvonero), affronteranno le lezioni della giornata in due moduli orari, dalle ore 10:30 fino alla pausa pranzo, per poi riprendere nel primo pomeriggio fino alle ore 17. I partecipanti si destreggeranno tra pozioni, bacchette, incantesimi e momenti di esplorazione e protezione del Regno di Hogwarts, ormai preso d’assedio dai terribili Mangiamorte e Dissennatori.
L’animazione comprende per ogni partecipante un kit di vestizione a tema!
La manifestazione si svolge anche in caso di mal tempo. Prenotazione obbligatoria: info@castellidelducato.it

Rocca Sanvitale di Fontanellato (PR) | Aperitivo Antico nel Parco, giovedì 25 aprile 2024, alle ore 17, è tempo di ristoro e relax con “Aperitivo Antico nel Parco”. Se infatti lo spazio del giardino e della selva – simbolicamente rappresentati nella Saletta di Diana e Atteone all'interno della Rocca Sanvitale – è scandito in pennacchi a finto mosaico dorato, sfondati in oculi aperti sul cielo, con peducci al posto dei capitelli, vero spazio verde si visita nell'area delle Ex Scuderie di fronte al maniero. Se nel soffitto dell'Affresco in Castello si ammira un pergolato di rose bianche che si apre su un cielo azzurro con al centro uno specchio, nel giardino delle Ex Scuderie altre tipologie di rose, piante secolari, sempreverdi vi accolgono. Nel tour è compresa la visita all'Affresco del Parmigianino, il tour al parco delle Ex Scuderie e l'aperitivo). Prenotazione obbligatoria: info@castellidelducato.it 

CHALLENGE EXPERIENCE 2024: SCEGLI TRA 32 TRA BORGHI, PIAZZE CITTA ARTE, CASTELLI DUCATO DOVE GIOCARE
10 enigmi, 10 sfide. Iniziativa perfetta per gruppi, coppie e anche per addio al nubilato, addio al celibato, compleanno, team building. Un gioco on line interattivo - in presenza - con challenge nei centri storici, all'aperto, una sfida en plein air, giocabile sempre sul posto che scegliete. Il luogo d'inizio del gioco è sempre la piazza principale del paese scelto. Ogni missione chiede di risolvere l'enigma per passare alla sfida successiva con nuove prove che renderanno ancora più avvincente l’esperienza!
Un progetto con Capofila Comune di Piacenza, Associazione Castelli del Ducato con Experience on the Road e con il supporto di Destinazione Turistica Emilia.
Informazioni e prenotazioni obbligatorie: info@castellidelducato.it
 
Pagina in corso di aggiornamento
 

Castelli del Ducato - Felici di Accogliervi!

Castelli del Ducato è la rete turistica culturale interregionale nel nord Italia con 38 favolosi manieri visitabili, 15 Alloggi tra Antiche Mura e oltre 50 luoghi d'arte, dimore storiche, musei uniti tra Parma, Piacenza, Guastalla e Pontremoli, con itinerari e aderenti nelle province di Reggio Emilia, Cremona, Mantova. Inizia il tour e visitali tutti per weekend di grandi emozioni e vacanze memorabili da ricordare!

#castellidelducato #castelliemiliaromagna #inEmiliaRomagna #destinazioneturisticaemilia
#fantasticaemilia #emiliadasogno 
#esperienzeuniche #experiencecastle #custodidisogni #custodideltempo #custodidistorie
#visititalia #visitemilia

 

Castello di Rivalta