Notizie

Rocca Sanvitale di Fontanellato

PASQUA E PASQUETTA 2020 NEI CASTELLI DEL DUCATO: ANTEPRIMA EVENTI

Dall'11 al 13 aprile iniziative per famiglie con bambini, per gruppi e per adulti.

Idee per un viaggio a Pasqua in Italia. In Emilia-Romagna nel periodo delle vacanze pasquali puoi visitare i Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli con itinerari verso Reggio Emilia e verso Cremona. Oltre alla classiche visite guidate a fortezze, rocche e manieri, puoi vivere Experience Castle a tema "caccia all'uovo", animazioni divertenti, degustazioni in appuntamenti ed eventi speciali. Ecco in anteprima le prime proposte per il weekend ed il tuo tempo libero.

Pasqua alla Rocca Sanvitale di Fontanellato (PR) per famiglie con bambini
Domenica 12 aprile, alle ore 15, Tata Mery ritorna

Dopo la visita guidata con animazione, distribuzione ai piccoli ospiti ovetti di cioccolato e caramelle per un dolce saluto e per festeggiare Pasqua insieme. Per tutti i turisti sono in programma visite guidate d’arte e cultura alla Rocca Sanvitale con apertura della biglietteria dalle 9.30 alle 13 e dalle 14 alle 18.
Non sapete ancora dove andare e cosa fare per Pasqua e Pasquetta 2020? La meta perfetta per famiglie con bambini per una Pasqua con la famiglia, tra buona tavola, l’incanto di bellissimo castello ancora perfettamente conservato e divertimento per i più piccoli è la Rocca Sanvitale di Fontanellato, a pochi chilometri da Parma, città che festeggia nel 2020 il titolo di Capitale Italiana della Cultura.
Cosa è in programma, allora, a Pasqua nella Rocca di Fontanellato? “Con un poco di zucchero, la pillola va giù…tutto brillerà di più”: ricordate l’allegra canzone che la tata più famosa del mondo cantava portando gioia e felicità ai bambini? Anche alla Rocca Sanvitale di Fontanellato c’è una tata speciale, si chiama tata Mery e nel pomeriggio di Pasqua, domenica 12 aprile alle ore 15, è pronta a tirare fuori dalla sua magica valigia un sorprendente vocabolario di parole incantate per accompagnare i bimbi e le bimbe, in una divertente visita guidata, alle sale arredate e affrescate del Castello.
Tra un gioco, una canzone e qualche simpatico quiz, tata Mery si soffermerà anche sui segreti dei grandi camini, oggi spenti, che un tempo riscaldavano le stanze dell’antico maniero. E di camino in camino chissà se apparirà anche un simpatico amico, un beniamino dei più piccoli.
Dopo la visita guidata con animazione, tata Mery distribuirà ai piccoli ospiti ovetti di cioccolato e caramelle per un dolce saluto e per festeggiare Pasqua insieme.
La visita guidata per famiglie con bambini costa Euro 8 ed è a prenotazione obbligatoria.
info@castellidelducato.it

Caccia all’Uovo di Drago al Castello di Gropparello (PR)
Domenica 12 e Lunedì 13 Aprile
Ore 10:00 - 18:00 (ultimo ingresso ore 15:00) prenotazione obbligatoria.
In queste giornate i bambini coraggiosi parteciperanno all’avventura speciale “Caccia all’Uovo di Drago”, il più valoroso otterrà il titolo di Cavaliere del Drago!
La giornata comprende anche la visita al Castello e il percorso del Parco delle Fiabe.
Adulti € 22,50 - Bambini € 18,50
info@castellidelducato.it
 

Pasqua al Castello di Rivalta(PC) - Il Nascondiglio del Coniglio
Nel fiabesco Castello di Rivalta sono in corso i preparativi per la festa di Pasqua. Cultura per voi e svago per i vostri piccoli.
Domenica 12 aprile
Mattino: visita guidata al castello con partenza alle ore 10:30 o alle ore 11:30 (della durata di 1h30)
Pomeriggio: tour con animazione con partenza ore 14:00, 15:00 o 16:00 (della durata di 1h)
Adatto ai bambini dai 3 agli 8 anni
La giornata comincerà con una visita guidata storica al Castello (alle ore 10.30 oppure alle ore 11.30) e dopo pranzo (ore 14.00, 15.00, 16.00) tutti ad esplorare il Castello con il coniglietto Pevvi. Bimbi, genitori seguiranno un percorso fatto di favole e leggende: il salone d’onore, la sala da pranzo, la cucina del rame, la cantina, le prigioni, le camere da letto, la sala delle armi e persino la sala del biliardo, e alla fine, una dolce ricompensa per tutti!
Prezzi: ingresso intero 20,00 euro; ingresso ridotto 15,00 euro (bambini dai 3 ai 12 anni). I prezzi comprendono animazione, visita storica al castello con mostre, tour con animazione “Il nascondiglio del coniglio”.
Prezzi pranzo (per adulti e per bambini): euro 20,00 con menù fisso:
Pisarei o Pasta pomodoro/bianca
Arrosto ripieno di verdure con contorno di patate o Cotoletta con patate
Acqua inclusa.
L’evento avrà luogo anche in caso di pioggia: tutte le attività previste si svolgeranno al coperto
Possibilità di prenotare la sola animazione pomeridiana della durata di 1h alle ore 17.00
Tariffa ingresso intero 10,00 euro; ingresso ridotto 8,00 euro (bambini dai 3 ai 12 anni).
Durante le attività i bambini devono essere accompagnati da un adulto.
Parcheggi più vicini: gratuiti a 200 mt
info@castellidelducato.it

Pasquetta al Castello di Rivalta (PC) - Avventura nel fiabesco Castello
Sono in corso i preparativi per la festa di Pasquetta. Cultura per voi e svago per i vostri piccoli.
Lunedì 13 aprile
Mattino: visita guidata al castello con partenza alle ore 10:30 o alle ore 11:30 (della durata di 1h30)
Pomeriggio: tour con animazione con partenza ore 14:00, 15:00 o 16:00 (della durata di 1h).
Adatto ai bambini dai 3 agli 8 anni
La giornata comincerà con una visita guidata storica al Castello (alle ore 10.30 oppure alle ore 11.30) e dopo pranzo (ore 14.00, 15.00, 16.00) tutti alla scoperta delle peripezie dei personaggi che popolano il Castello.
Prezzi:
ingresso intero 20,00 euro;
ingresso ridotto 15,00 euro (bambini dai 3 ai 12 anni).
I prezzi comprendono animazione, visita storica al castello con mostre, tour con animazione “Avventura di Pasquetta”
Prezzi pranzo (per adulti e per bambini): euro 20,00 con menù fisso:
Lasagna al ragù o Pasta pomodoro/bianca
Rosticino di pollo con ripieno di carciofi su purea o Hamburger con patate
Acqua inclusa.
L’evento avrà luogo anche in caso di pioggia: tutte le attività previste si svolgeranno al coperto
Possibilità di prenotare la sola animazione pomeridiana della durata di 1h alle ore 17.00
Tariffa ingresso intero 10,00 euro; ingresso ridotto 8,00 euro (bambini dai 3 ai 12 anni).
Durante le attività i bambini devono essere accompagnati da almeno un adulto.
Parcheggi più vicini: gratuiti a 200 mt
info@castellidelducato.it

Pasqua e Pasquetta al Castello di Varano De' Melegari (PR) - Tiro con l'Arco Medievale
Venite a scoprirlo (e a provarlo!) al Castello di Varano
Domenica 12 aprile e lunedì 13 aprile
Turni ogni ora a dalle 10:00 fino alle 17:00
Dai campi di battaglia alle battute di caccia, dagli assedi ai castelli ai tornei, l'Arco Medievale è sempre stato uno strumento tanto letale quanto affascinante: venite a scoprirlo - e a provarlo con le vostre mani - a Pasqua e a Pasquetta al Castello Pallavicino di Varano!Un coinvolgente evento di approfondimento storico correlato da una divertente “prova sul campo” in cui potrete testare la vostra mira e la vostra abilità nel tiro con l'arco: una giornata speciale, per grandi e piccini, in un meraviglioso maniero medievale.
Prenotazione consigliata
Costo della manifestazione a persona (Comprende evento storico, prova di tiro con l'arco e visita guidata della fortezza):
Biglietto intero : 8 euro
Biglietto ridotto (bambini dai 6 ai 12 anni) : 6 euro
Nota: L'evento avrà luogo anche in caso di maltempo. La durata complessiva è di circa due ore.
Parcheggio di fronte all'ingresso del Castello.
info@castellidelducato.it
 
ARTE DA VEDERE

Mostre al castello di Rivalta “Attorno a Goya in Italia. Paolo Borroni e gli altri “ e “Viaggio in Europa” Grand Tour delle vedute ottiche.
Il Castello di Rivalta ha già in programma una serie di interessanti mostre. Ad aprire la stagione è un’esposizione dal titolo “Attorno a Goya in Italia. Paolo Borroni e gli altri” a cura di Franco Moro. Torna poi una fra le mostre più apprezzate: “Viaggio in Europa – grand tour delle vedute ottiche. Le mostre sono visibili al Castello di Rivalta (Piacenza) dal  4 Aprile al  30 Agosto 2020
Attorno a Goya in Italia. Paolo Borroni e gli altri
La presenza della mano di Paolo Borroni (Voghera, 12 gennaio 1749 – Voghera, 25 agosto 1819) nella decorazione di alcune sale del Castello di Rivalta, suggerisce l’idea all’iniziativa che intende ricostruire in quegli ambienti il clima culturale e figurativo al quale attinse anche il giovane Goya (Fuendetodos, 30 marzo 1746 – Bordeaux, 16 aprile 1828) durante gli anni del soggiorno in Italia. Borroni è colui che nel 1771 vinse il concorso all’Accademia parmense precedendo proprio lo spagnolo, classificatosi subito dopo di lui.
Questa iniziativa intende affiancarsi al contesto della mostra dedicata a Francisco Goya: La maturazione di un genio, in programma al palazzo della Pilotta di Parma prevista per il 2020; le tele e gli affreschi di Paolo Borroni che risalgono al 1780, alcuni anni dopo il suddetto concorso, sono un significativo episodio dell’interessante mutamento di stile in atto proprio in quegli anni, verso quel clima di rinnovamento figurativo orientato a formule ritenute più aggiornate e moderne.
Il percorso artistico svolto dal Borroni, dapprima a Milano e poi a Parma, fino al pensionato di quattro anni a Roma, dal 1772, rappresenta in un certo senso un simile processo formativo svolto a ritroso rispetto al grande spagnolo allora ancora incompreso e sconosciuto.
Al castello di Rivalta sarà attivo anche un altro maestro dimenticato del panorama di fine secolo, quel Filippo Comerio, con il quale il Borroni si alterna nella decorazione delle nuove sale riallestite dalla ristrutturazione voluta da Giuseppe Landi in seguito ai danni subiti dalla struttura. Insieme, dunque, alle opere di costoro nelle medesime sale si raccolgono alcuni esempi delle opere dei molti maestri, anche forestieri, attivi in quegli anni e determinanti per la formazione di Paolo Borroni e di Francisco Goya durante il suo soggiorno nella città eterna; si intende costituire uno spaccato del contesto culturale e figurativo dell’epoca, unendo la presentazione di alcune opere finora inedite di autori milanesi e di giovani talenti contemporanei a costoro provenienti dalle più varie aree geografiche che, con essi, ebbero a imparare e a dialogare.
Le opere esposte intendono sottolineare l’enorme valore delle suggestioni artistiche vissute nel nostro paese dal grande talento iberico, acquisite e divenute personali nella libera interpretazione del grande talento iberico: dai grandi capiscuola come Giaquinto, Tiepolo e Mengs, conosciuti anche a Madrid per i grandi cicli pittorici nel palazzo reale, al Batoni, al Piranesi o al Kuntze, solo per indicarne alcuni tra coloro che furono da lui avvicinati nell’ambiente romano. La mostra si propone come luogo di ricerca, affrontando un argomento per lo più trascurato dagli studi come è quello della loro formazione giovanile. Oltre agli esempi di artisti noti si presentano opere di incerto autore o anonime, comunque inerenti al contesto, con l’intento di ricostruire le dinamiche di relazione, per sottoporre confronti diretti agli specialisti e stimolare nuovi studi.
Comitato scientifico: Filippo M. Ferro, Giovanni Godi, Paolo E. Mangiante
Mostra di vedute ottiche “Viaggio in Europa”
Solo in occasione della mostra sarà possibile ammirare ambienti solitamente inaccessibili, in particolare, nella stanza della musica, troverete una collezione davvero molto interessante, esposta per la seconda volta volta: 104 vedute ottiche originali del 1700.
Ad un primo sguardo le incisioni vi potranno sembrare classiche vedute di piazze e palazzi di città italiane ed europee ma, quando la sala sarà al buio, le vedute ottiche, retroilluminate, si trasformeranno in paesaggi notturni. vi sembreranno delle vedute notturne.
Si tratta, infatti, di stampe acquarellate e ritagliate, con applicazione di sete settecentesche. Le incisioni, dai colori molto vivaci, con cieli azzurri digradanti verso un orizzonte più chiaro, rappresentano strade e piazze con una prospettiva volutamente accentuata: le finestre degli edifici sono appositamente traforate e coperte da carte colorate, così che una volta retroilluminate si ottenga una versione notturna della scena. Le vedute ottiche oggi sono raggruppate nella stessa sala, ma un tempo si osservavano all’interno di una scatola, una ad una: proprio come vedere un film! Osservandole potrete riconoscere le piazze di città come Firenze, Roma, Londra, Parigi, Amsterdam, che erano considerate tappe fondamentali del Gran Tour, il viaggio che i nobili rampolli intraprendevano per completare la propria formazione. Molto in voga nel diciottesimo e diciannovesimo secolo, questi itinerari potevano durare da pochi mesi fino ad una paio d’anni. Le vedute ottiche, inizialmente considerate come souvenirs, divennero in seguito pezzi da collezione. Le producevano stampatori attivi a Londra e a Parigi mentre in Italia i più conosciuti erano i Fratelli Remondini di Bassano. La collezione dei Conti Zanardi Landi di Rivalta, esposta nel castello di famiglia, è intitolata “Viaggio in Europa” e comprende anche le incisioni dette del “Figliol Prodigo”, le uniche che non rappresentano vedute di piazze conosciute. La storia del Figliol Prodigo, che lascia la casa paterna, era il pretesto per raccontare un viaggio attraverso l’Italia e le maggiori città d’Europa.
Percorso visita guidata: oltre alle due mostre, sarà possibile visitare, con il consueto percorso, le seguenti sale: Salone d’ onore, Sala da pranzo, cucina, cantina, prigioni, camere da letto, torre, area museale (dedicata alla Battaglia di Lepanto, museo di arte sacra e delle esplorazioni, museo delle divise)
Durata:
Durata visita completa: novanta minuti
Durata visita solo mostra : quaranta minuti
Orari delle visite guidate:
lunedì e martedì solo su prenotazione
mercoledì, giovedì e venerdì: ore 11.00 e 15:30
sabato: ore 11:00, 14:00, 15:20, 16:40, 18:00*
domenica: ore 10:30, 14:00, 15:20, 16:40, 18:00*
*inizio ultima visita guidata
info@castellidelducato.it

 

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Benvenute e Benvenuti nel circuito dei Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli - Felici di Accoglierti!

 

Rocca Sanvitale di Fontanellato

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate della cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta Annulla