Notizie

Castello di Gropparello

OH CHE BEL CASTELLO 2022 NEI CASTELLI DEL DUCATO - CASTELLI EMILIA ROMAGNA

Venerdì 14, sabato 15 e domenica 16 ottobre: tra spiriti liberi e animali fantastici: weekend magico nella Fantastica Emilia!

Oh che bel Castello! Spiriti Liberi e animali fantastici popolano i Castelli del Ducato venerdì 14, sabato 15 ottobre e domenica 16 ottobre 2022 in un weekend magico nella Fantastica Emilia, nell'ambito dell'edizione 2022 dei Castelli Aperti della regione Emilia Romagna.

Rocca Sanvitale di Fontanellato (PR)
MERCATINO DELL'ANTIQUARIATO DI FONTANELLATO
Trovi tutto ciò che può affascinare un appassionato di antichità o di modernariato
Domenica 16 ottobre
Oggettistica di spessore storico e d’arte con specifici banchi di espositori attorno alla Rocca Sanvitale e lungo i portici dalle 8 alle 18. Si tratta di uno dei più importanti e qualificati mercati del nord Italia, da vent’anni presente nel circuito consolidato delle mostre-mercato d’antiquariato. Gli espositori propongono tutto ciò che può affascinare un appassionato di antichità o di modernariato. Tra gli oggetti più ricercati statuine stile vecchia Parigi, pezzi unici Limoges, ceramiche di fine Ottocento e pezzi Belle Epoque del primo Novecento, stampe da collezione che rappresentano serie di città d’arte care al Gran Tour di fine Settecento. E ancora tutto ciò che può affascinare un appassionato di antichità o di modernariato: mobili, dipinti, giocattoli, orologi, strumenti ottici, radio; argenti, gioielli e preziosi, libri, stampe, monete, vecchie riviste, ferri, chiavi da collezione, biancheria antica e persino arredi per navi, oggetti d’arte sacra. Interessante poi, per la varietà e l’offerta, il settore del modernariato con oggetti di vario genere, in primo luogo divani e tavolini. Accesso gratuito al Mercatino. Possibilità di visitare la Rocca Sanvitale con visite guidate: ingresso a pagamento in Castello.
La Rocca Sanvitale fa parte dei circuito Castelli del Ducato.
Informazioni: info@castellidelducato.it

Palazzo Ducale di Guastalla (RE)
IL GIRO DEL MONDO IN 500 ANNI
Un viaggio a ritroso nel tempo lungo l’evoluzione della rappresentazione del globo terrestre
18 settembre 2022 – 31 gennaio 2023
Mercoledì, sabato e domenica 9.30 – 12.30 / 15.30-18.30
La mostra Il giro del mondo in 500 anni - organizzata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Guastalla - è stata pensata in occasione del cinquecentesimo anniversario della prima circumnavigazione del mondo. A mezzo millennio dal momento decisivo per la nascita del moderno mondo globale, si vuole accompagnare il visitatore attraverso un viaggio a ritroso lungo l’evoluzione della rappresentazione del globo terrestre. Il materiale utilizzato è interamente conservato presso la Biblioteca Maldotti; tra gli obiettivi della mostra vi è quello di unire la dimensione globale del contenuto storico e geografico alla dimensione locale rappresentata dal patrimonio bibliografico maldottiano. Il viaggio di Magellano ci racconta l’origine di una divisione del mondo che vedeva Spagna e Portogallo contendersi il dominio dei mari e dei futuri sviluppi commerciali dell’occidente. Insieme a Colombo e Vasco de Gama questi viaggatori posero le basi del moderno mondo globale. La mostra è una occasione per parlare della nuova percezione dei confini del globo, dei nuovi popoli scoperti nonchè degli strumenti utilizzati nella navigazione. In un tempo in cui la tecnologia si avvaleva ancora del rapporto diretto con la natura i punti di riferimento per orientare la via venivano dall’osservazione del cielo e delle stelle ed erano confermati dall’uso della bussola e dell’astrolabio. Per questo una sezione è dedicata al cosmo e alle costellazioni e, in alcune date prestabilite sfocia in esperienze immersive all’interno di un planetario mobile nel quale sono proiettate e commentate le conoscenze astronomiche dal tempo di greci e romani: conoscenze che ancora oggi sono alla base dell’ orientamento spazio temporale.
Il percorso espositivo è articolato in più sezioni. All’inizio una grande mappa ricavata da un planisfero sinocentrico (con al centro l’Asia), raffigurante la Spagna sia all’estrema destra che all’estrema sinistra, permette di illustrare completamente la rotta seguita dalle navi dell’esploratore portoghese. Nella prima sezione, una serie di planisferi contenuti in antichi atlanti e libri di geografia sono posti in ordine cronologico dal più recente al più antico. La volontà è condurre gradualmente il visitatore in un percorso dalla visione del mondo più nota e familiare fino a quella immaginata in modo da evidenziare la grande diversità tra le due rappresentazioni e instillare la curiosità su cosa sia avvenuto in mezzo. Dall’atlante novecentesco il percorso procede a ritroso lungo la storia della cartografia utilizzando le carte geografiche dei libri preservati in Maldotti. La seconda parte dell’esposizione, attraverso una serie di carte geografiche continentali, si ripropone di mostrare i luoghi cruciali toccati da Magellano durante la sua circumnavigazione del globo. Prima l’America meridionale, poi il Pacifico e il sud-est asiatico, infine l’Africa. Inoltre una serie di libri del XVIII e XIX secolo forniscono immagini utili alla rappresentazione del porto di Siviglia (da cui nel 1519 partirono le 5 navi delle quali solo una fece ritorno nel 1522), dello stretto di Magellano e delle isole Molucche per finire con il Capo di Buona Speranza. Immagini coloritamente commentate nel diario di Antonio Pigafetta, unica cronaca del viaggio giunta fino a noi nella sua integrità. A questa sezione segue un accenno agli altri grandi viaggi di scoperta tra fine ‘400 e ‘500.
Quindi si passa alla descrizione dei più importanti strumenti per la navigazione utilizzati nel Cinquecento. Oltre alla descrizione della Victoria, l’unica nave tornata dal viaggio, e alla rappresentazione di una bussola e un astrolabio si aggiungono le riproduzioni di strumenti tridimensionali attraverso cui si rappresentavano le fasi lunari durante l’anno, la posizione dello zenit rispetto all’orizzonte o la definizione di latitudine e longitudine di tutti i punti della superficie terrestre conosciuta. Un globo settecentesco propone una carta celeste con le costellazioni nominate e rappresentate nelle forme della iconografia leggendaria. A completamento di questo tema in alcune date prestabilite, è installato un planetario mobile all’interno del quale si possono vivere proiezioni del cielo in esperienza immersiva commentata da esperti di astronomia.
Nell’ultima sezione si parla di come le scoperte geografiche hanno influito sulla cultura della realtà locale: si passa dai libri di geografia collezionati dall’Abate Maldotti a testi prodotti da una casa editrice guastallese e in uso nelle scuole di Guastalla che dimostrano come la geografia fosse insegnata all’inizio del XIX secolo. L’interesse per la navigazione e i suoi strumenti è poi leggibile nella produzione letteraria cinquecentesca dell’Abate di Guastalla Bernardino Baldi, mentre l’influenza delle scoperte geografiche è rintracciabile nell’iconografia di pittori come Antonio Gualdi e nella ricchezza decorativa dei tessuti serici prodotti in zona nel XVI e XVII secolo. Una ampia documentazione di commento, dal linguaggio semplice ma completo, accompagna tutto il percorso che si conclude con un efficace e avvincente video prodotto da RAI Storia.
Costo della manifestazione:
Possibilità di visite guidate e aperture straordinarie su richiesta
Ingresso
Intero € 5
Ridotto € 3
Informazioni: info@castellidelducato.it

Rocca Sanvitale di Fontanellato (PR)
X-SCAPE EXPERIENCE CASTLE ON THE ROAD IN ROCCA E NEL BORGO
Venerdì 14, sabato 15, domenica 16 ottobre alle ore 16:45
Siete pronti a scappare e a risolvere i misteri? Si gioca a Fontanellato in un nuovo format divertente per ragazzi, giovani e famiglie, scuole, team building, cene aziendali e centri estivi. Consigliate: scarpe comode; voglia di mettersi in gioco e giocare; spirito di osservazione; spirito di squadra; cellulare sempre carico perché sarà il vostro fondamentale diario di viaggio digitale con tutte le missioni, il regolamento e qui vi arriveranno le varie informazioni per iniziare a giocare e per continuare il gioco. Nella trama attiva a Fontanellato dovrete risolvere alcune missioni all'interno della Rocca Sanvitale e altre missioni nel borgo storico. Non starete chiusi in una stanza ma vi muoverete nel maniero e nel paese: dunque, aguzzate la vista!
Il gioco si svolge contemporaneamente on line su smartphone tramite una App leggera che verrà comunicata in fase di prenotazione e anche nella realtà con la presenza fisica dei partecipanti, preferibilmente dagli 11 anni in su.
Il format è ideato organizzato e realizzato da X-scape Experience on the Road di Riccardo Butera, Food Valley Travel con la collaborazione di Associazione Castelli del Ducato di Parma, Piacenza, Pontremoli e Guastalla ed i gestori della Rocca Sanvitale. Il costo è 25 Euro a persona.
Il progetto punta ad incentivare la conoscenza non scontata tra adolescenti e giovani dei Castelli del Ducato, monumenti unici, ampliare la loro partecipazione alla vita culturale tramite il gioco interattivo a tappe, incentivare l’attenzione massima durante le visite guidate nei castelli e ai borghi perché gli indizi per giocare e sbloccare le prove saranno disseminati nei singoli classici percorsi.
Prenotazioni obbligatorie: info@castellidelducato.it

Castello di Contignaco (PR)
CACCIA AL TESORO IN CASTELLO – FAVOLE ANTICHE
Caccia al tesoro alla ricerca delle morali più belle dell’antica tradizione favolistica
Sabato 15 e domenica 16 ottobre
Orari: mattina ore 11, pomeriggio ore 16
Il Castello di Contignaco torna a proporre una caccia al tesoro che porterà i partecipanti a riscoprire alcune delle più belle favole che da secoli nutrono l’immaginario collettivo e che hanno fatto sognare innumerevoli generazioni di fanciulli.
I bambini, accompagnati dai loro genitori e con tanto di mappe e “taccuino del viaggiatore” al seguito, saranno impegnati a rincorrere una lunga catena di indizi che li condurrà a disvelare numerosi racconti, graziosi ed edificanti, quali Il Pastore, Il Topo di città e il Topo di campagna, Il Cane e l’Asino, Le Ranocchie e il loro Re, L’Asino e il Lupo, La Volpe e l’uva, Il Cane e la Volpe, La Formica e la Cicala.
Le favole, come si sa, sono brevi narrazioni con uomini, animali, piante o essere inanimati e racchiudono sempre un insegnamento morale, destinato non solo ai più piccoli, ma anche agli adulti.
I bambini, aiutati dai più grandi, dovranno riuscire a individuare la morale di ogni favola che sarà loro proposta: solo così potranno concludere la caccia e giungere al dolcissimo tesoro finale!
Gioco ideale per bambini dai 5 ai 14 anni circa.
La caccia al tesoro prevede una forte interazione tra i bambini e gli adulti, in modo da far divertire tutti quanti.
Prenotazione obbligatoria.
Costi: bambini fino a 14 anni € 12; adulti € 10.
Durante l’intero percorso i bambini dovranno essere accompagnati dai loro genitori.
Si consiglia di attrezzarsi con ombrelli e stivaletti in caso di pioggia.
Inoltre…
Al termine del gioco, chi lo desidera potrà effettuare una visita guidata completa degli esterni e degli interni del Castello.
La visita si potrà anche concludere con una degustazione guidata dei vini prodotti nelle cantine della fortezza, durante la quale i proprietari esporranno la storia antica dell’Azienda di famiglia.
Prenotazione obbligatoria.
Costi:
– visita guidata adulti € 10; bambini dai 6 ai 14 anni € 6; bambini fino ai 5 anni ingresso gratuito;
– degustazione guidata dei vini del Castello € 18;
– visita con degustazione € 25.
Prenotazione obbligatoria: info@castellidelducato.it

Castello di Contignaco (PR)
CALICI IN CASTELLO
Aperitivo con degustazione dei vini del Castello di Contignaco Nelle sale interne del Castello oppure in terrazza in caso di bel tempo
Sabato 8 e domenica 9 ottobre
Sabato 15 e domenica 16 ottobre
A partire dalle ore 18
Speciale visita guidata serale del Castello: sabato ore 21, domenica ore 19.30
Dallo scorso anno i vini del Castello di Contignaco sono stati accolti nella F.I.V.I. (Federazione Italiana dei Vignaioli Indipendenti), una grande famiglia di viticoltori che promuove la qualità e l’autenticità dei vini italiani.
Dopo il successo dell’estate appena trascorsa, il Castello torna a proporre alcune serate speciali dedicate alla degustazione dei suoi vini: i calici di Contignaco potranno essere assaporati in alcune delle più antiche sale del Castello, tra il fascino delle sue pietre millenarie e la magia del momento in cui, sul far della sera, la corte della fortezza si rischiara con la luce delle sue antiche lanterne.
Se il meteo lo permetterà, gli ospiti potranno anche decidere di degustare i vini di Contignaco sulla terrazza posta a lato del Castello, immersi nella quiete della natura, con vista panoramica sulle prime propaggini dell’Appennino parmense e di fronte alla meraviglia del tramonto, quando il cielo si colora di poesia prima che il sole ceda il passo alla luna.
Gli ospiti potranno degustare un’ampia scelta dei vini prodotti dalle cantine di Contignaco: il Bianco Ignatius, il Bianco Contignaci Turris, il Bianco Gemma, il Bianco Zelinda, il Rosso del Sasso, il Rosso del Rio dei Predoni, il Rosso Rubeum Durantis.
Tutti i vini del Castello, frutto di una lunga e curata macerazione delle bucce nel mosto e non filtrati, sono prodotti con metodi antichi di vinificazione che esaltano il sapore della tradizione locale.
Per chi lo desidera, sarà anche possibile cenare al Castello, accompagnando la degustazione con vari assaggi di salumi locali e con il Parmigiano Reggiano prodotto dall’Azienda Agricola del Castello, ottenuto con vacche di razza Bruna Alpina, il cui latte, ricco di proteine, si contraddistingue per la qualità superiore rispetto a quello delle Frisone.
Inoltre…si potrà pure effettuare una speciale visita guidata serale del Castello, il sabato alle ore 21, la domenica alle ore 19.30.
Costi
– Ingresso:
adulti € 9 con 2 bevande (calici vino o analcolici);
ragazzi dai 14 ai 18 anni € 9 con 2 bevande analcoliche;
bambini fino a 14 anni € 3 con 1 bevanda analcolica.
– Speciale visita guidata serale del Castello, sabato ore 21, domenica ore 19.30:
adulti e ragazzi € 10; bambini € 6; gratuito per i bambini di età inferiore ai 5 anni.
Prenotazione obbligatoria: info@castellidelducato.it

Castello di Contignaco (PR)
OCTOBER IN CASTRO
Ottobre al Castello di Contignaco Visite guidate e degustazioni dei vini del Castello – Tra Storia e Sapori nel Castello degli Aldighieri
Sabato 15 e domenica 16 ottobre
Orari: mattina ore 11, pomeriggio ore 15.30 e 17.30
Possibilità di degustare i vini del Castello dopo le visite guidate
Per il mese di ottobre 2022 il Castello di Contignaco torna a proporre alcuni giorni di apertura con visite guidate accompagnate dai proprietari.
Circondato da una suggestiva cornice paesaggistica, il Castello si erge austero sul verde delle colline che abbracciano Salsomaggiore Terme lungo la strada che porta verso l’Appennino.
Costruito dai Pallavicino attorno al principio del sec. XI, nel 1315 venne conquistato dagli Aldighieri di Parma. Secondo alcune leggende anche il sommo poeta Dante Alighieri avrebbe soggiornato qui durante gli anni del suo esilio da Firenze.
Tra natura e cultura, gli ospiti saranno accompagnati dai proprietari in una visita guidata che li condurrà a scoprire la storia del Castello e i segreti delle sue sale interne.
La visita, per chi lo desiderasse, si potrà concludere con una degustazione guidata dei vini prodotti nelle cantine della fortezza, durante la quale i proprietari esporranno la storia antica dell’Azienda di famiglia.
Sarà anche possibile acquistare il Parmigiano Reggiano prodotto dall’Azienda Agricola del Castello, ottenuto con vacche di razza Bruna Alpina, il cui latte, ricco di proteine, si contraddistingue per la qualità superiore rispetto a quello delle Frisone
Costi:
– visita guidata adulti e ragazzi € 10; bambini dai 6 ai 14 anni € 6; bambini fino ai 5 anni ingresso gratuito;
– degustazione guidata dei vini del Castello € 18;
– visita con degustazione € 25.
Prenotazione obbligatoria: info@castellidelducato.it

Rocca Sanvitale di Fontanellato (PR)
CHI ERA BARBARA SANSEVERINO? UNO SPIRITO LIBERO?
Domenica 16 ottobre, ore 15 
Chi era Barbara Sanseverino? Qual è il suo legame con Fontanellato e la provincia di Parma? Il dottor Federico Fereoli racconterà della nobildonna facendo uscire il personaggio dalla cornice: ovvero la metterà sapientemente in relazione con l’ambiente e le persone che la circondavano. Del resto, furono proprio queste persone, verso le quali Barbara riponeva ingenua fiducia ed affetto, ad accelerare la sua tragica fine, a volte tradendola. Dalla sorella Giulia all’infelice matrimonio contratto con Giberto Sanvitale signore di Sala Baganza fino ai rapporti tenuti con Vincenzo Gonzaga, e la contesa processuale, in sede civile, relativa alla proprietà del feudo di Colorno fino alla sorte toccata al ramo Sanvitale di Fontanellato, coinvolto, suo malgrado, nella grande congiura.
Ingresso alla visita tematica 10 Euro.
Prenotazione consigliata: info@castellidelducato.it 

Rocca di Sala Baganza (PR)
VIVI IL VERDE AL GIR D’LA MALIA
Al termine aperitivo. Partecipazione gratuita.
Domenica 16 ottobre

Camminata attraverso le meraviglie architettoniche e naturalistiche del Parco dei Boschi di Carrega per ripercorrere una storia passata. Organizzata dalla Pro Loco di Sala Baganza e dal GES (gruppo escursionistico salese), con la collaborazione dell’ass.ne culturale La Bertesca
Domenica 16 ottobre, ritrovo in Piazza Gramsci ore 8,30
Ripercorriamo i passi dell’arciduchessa Maria Amalia d’Asburgo lungo i luoghi che più ha amato, partendo dalla Rocca e attraversando i Boschi di Carrega. La camminata ripercorre i luoghi scenario delle storie e degli avvenimenti di questa donna. Personaggi storici, in costume, lungo il cammino faranno rivivere i luoghi dell’arciduchessa, il paese, il parco, i laghi, i bagni di Maria Amalia e costeggiando le ville.
Il GES e la Pro Loco di Sala Baganza organizzano ormai da tempo questa escursione alla scoperta delle risorse naturalistiche e architettoniche che il territorio salese offre. L’espressione dialettale che da il nome a questa iniziativa significa “prenderla alla larga”, ovvero fare il “giro dell’Amalia”, riferito all’Arciduchessa Maria Amalia d’Asburgo, tento amata dal paese. La passeggiata è aperta a tutti e adatta a bambini, adulti e amici a quattro zampe.
Questo evento è dedicato a Piero Amighetti, fondatore e primo Presidente della Pro Loco Salese
La manifestazione non si svolge in caso di mal tempo.
Prenotazione consigliata: info@castellidelducato.it 

Casalmaggiore (CR)
IRLANDA. IN A LIFETIME STORIE DI MARE, STORIE DI TERRA E SCORCI DI VITA
Mostra fotografica di Sandro Pezzi, con testi e poesie di Stefano Reggiani. Rassegna “Stupor mundi - Irlanda”
Venerdì 14, sabato 15, domenica 16 ottobre
Museo Diotti, Via Formis 17 – Casalmaggiore (CR)
Orari di apertura mostra: da martedì a venerdì, 8-12.30; sabato e festivi 15.30-18.30
Articolata in un percorso per temi realizzato attraverso tre diversi allestimenti che si succederanno fino al 28 ottobre, la mostra offre un intenso percorso che attraversa l'anima più profonda dell'Isola verde: dagli splendidi paesaggi che racchiudono una natura incontaminata e solitudini estreme (in un connubio ideale fra terra, mare e cielo) ai suoi abitanti, protagonisti di una vita lontana dai grandi riflettori, gente che popola i pub la sera, dopo il lavoro, nelle atmosfere cupe e romantiche che questi ritrovi riescono a ricreare.
Le fotografie esposte sono frutto dei viaggi che Sandro Pezzi ha compiuto in Irlanda dal 1997 al 2000, prima dell'avvento del digitale.
La manifestazione si svolge anche in caso di mal tempo.
Costo della manifestazione:
Intero: € 3,00 Ridotto: € 2,50
Gratuito: eventi inaugurali, fino a 6 anni, disabili, tessera Museo, soci Abbonamento Musei Lombardia
Informazioni: info@castellidelducato.it

Castello di San Pietro a San Pietro in Cerro (PC)
LE DECHIREMENT - Filippo Soddu
Domenica 16 Ottobre 2022
Domenica e festivi, ingresso gratuito alla mostra dalle 11 alle 12:30 e dalle 15 alle 18.30
Visita guidata del Castello di San Pietro, del MiM - Museum in Motion e della mostra Cina Millenaria - I guerrieri di Xian, con biglietto d’ingresso previa prenotazione.
Continuano  le mostre di arte contemporanea al Castello di San Pietro in Cerro per sostenere il progetto della Famiglia Spaggiari iniziato ormai da oltre 20 anni: dare visibilità agli artisti emergenti. Il MiM - Museum in Motion, è la raccolta di opere private che compongono il museo e che testimonia il continuo processo evolutivo della collezione improntata alla valorizzazione delle più significative espressioni artistiche dell’attualità.
La scelta delle opere esposte quest'anno al MiM (Museo in movimento o in continuo divenire) e l'attenzione riservata a due grandi artisti scomparsi è stata accolta con molto entusiasmo e sensibilità dal pubblico accorso numeroso.
Nella Sala dei Drappi è ospitata l’esposizione delle opere di Filippo Soddu, artista nato a Milano.
La sua ricerca artistica è legata ai concetti di armonia e proporzione come simboli del rapporto tra divino e umano. L'immagine-collage è l'anima del suo racconto che è poi il principio vitale dell'uomo come lo sono il pensiero e il sentimento.
Le sue opere, sono complesse, come è complesso il nostro mondo, e attuali in quanto frutto di una attenta analisi dei nostri tempi.
La materia, carta, viene strappata in piccoli pezzi, tutto viene mutato in modo alchemico e ricomposto in altro: un altro dove l’estetica e il bello viene creato attraverso l’uso del colore e un sapiente riposizionamento dei pezzi.
Amo pensare che ogni colore usato e ogni sua sfumatura abbia una propria anima e un peculiare significato per chi guarda. Dalla materia così ricomposta possono nascere nuove prospettive e una metafora che possa far intravvedere anche una speranza di un futuro
migliore, dalla presentazione di Franco Spaggiari in catalogo.
Il MiM - Museum in Motion, nasce per volere di Franco Spaggiari che mosso dalla passione per l’arte antica e contemporanea ha negli anni dato corpo ad una collezione di opere che attraversa un ampio spettro di correnti, generi e stili, dal dopoguerra ai giorni nostri. Il museo inaugurato nel 2001 e battezzato dal critico Pierre Restany (1930-2003) che lo definì una realtà in movimento, è attento alle novità e in continua evoluzione
Informazioni e prenotazioni: info@castellidelducato.it

ALTRE PROPOSTE SPECIALI

Villa Medici del Vascello - San Giovanni in Croce (Cremona)
VIAGGI DEL GUSTO
Cena alla scoperta dei sapori della Toscana
Sabato 15 ottobre, ore 20:00
Nell'atmosfera della terra d'origine del genio di Leonardo da Vinci, lasciati inebriare dai sapori delle eccellenze enogastronomiche toscane, sapientemente trasformate in piatti maestosi da Passion Catering di Simona Paroli. Una selezione di vini, accuratamente scelti da Enobottega Viola in abbinamento alle portate, ti scalderanno il cuore in una romantica notte d'autunno.
La manifestazione si svolge anche in caso di mal tempo.
Costo della manifestazione:
60 € a persona
Prenotazione obbligatoria: info@castellidelducato.it

Villa Medici del Vascello - San Giovanni in Croce (Cremona)
I COLORI DELL’AUTUNNO
Attività per famiglie con bambini 3 - 6 anni
Domenica 16 ottobre, ore 15:30
Non perderti un viaggio alla scoperta dei colori autunnali nel parco di Villa Medici del Vascello!
I bambini potranno immergersi nell'atmosfera autunnale del nostro parco grazie ad una passeggiata in compagnia della nostra guida escursionistica, che li coinvolgerà poi nella realizzazione di bellissime opere d'arte naturalistiche con le foglie raccolte lungo il percorso.
La manifestazione si svolge anche in caso di mal tempo.
Costo della manifestazione:
Bambini : € 10
Prenotazione obbligatoria: info@castellidelducato.it

In foto copertina: il Salone d'Onore del Castello di Gropparello (PC) allestito per Gran Festa a Corte

#castellidelducato #castelliemiliaromagna #inEmiliaRomagna #destinazioneturisticaemilia
#ohchebelcastello #fantasticaemilia #fantasyland #emiliadasogno
#esperienzeuniche #experiencecastle #custodidisogni #custodideltempo #custodidistorie
#visititaly #visitemilia

Castelli del Ducato di Parma, Piacenza, Guastalla e Pontremoli con itinerari verso Reggio Emilia e verso Cremona – Felici di Accogliervi!

Castello di Gropparello

  • Località: Comune di Gropparello, 27 km da Piacenza
  • Indirizzo: via roma, 84, 29025 gropparello (pc)
  • Contatti:

    TELEFONO: + 39 0523.855814

    FAX: +39 0523.855818

    E-MAIL: info@castellodigropparello.it

    WEB: www.castellodigropparello.net

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate della cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta Annulla