Notizie

Rocca Sanvitale di Fontanellato

GIOVEDI 27 GIUGNO: GLI INCONTRI DI LIBERA A MUSICA IN CASTELLO

La storia di Daniela Marcone Vice Presidente di Libera, da ascoltare, in Memoria delle vittime innocenti di mafia, per la memoria dell’Italia

Gli incontri di Libera a Musica in Castello 2019
La storia di Daniela Marcone Vice Presidente di Libera
Da ascoltare, in Memoria delle vittime innocenti di mafia, per la memoria dell’Italia
Giovedì 27 Giugno, ore 21,30 – Fontanellato (PR), Piazza Verdi
Intermezzi musicali a cura di Fernando Tovo, chitarra e voce
In caso di maltempo: Rocca Sanvitale, Sala dei Merli
In collaborazione con Avis Fontanellato

 Musica in Castello, quest’anno è anche memoria, è impegno, è storia. Proseguono nella rassegna estiva Musica in Castello gli Incontri di Libera: giovedì 27 giugno alle ore 21,30 a Fontanellato (PR), in piazza Verdi, ascolteremo la storia di Daniela Marcone, vice presidente di Libera, ma soprattutto figlia di Francesco Marcone, freddato con due proiettili il 31 marzo 1995 nell’androne della sua abitazione a Foggia.

Tema dell’iniziativa Memoria delle vittime innocenti di mafia, memoria d'Italia: Marcone - intervistata da Enrico Grignaffini, anima e direttore artistico di Musica in Castello - racconterà la vita del padre, che ha segnato la storia della sua esistenza e della sua famiglia.

Accadde a Foggia, ventiquattro anni fa, l’omicidio di Francesco Marcone, dirigente dell’Ufficio Registri di Foggia: “Funzionario dello Stato, sempre distintosi per la salda preparazione professionale e l’alto rigore morale, costantemente impegnato a garantire il rispetto delle leggi e a contrastare ogni possibile tentativo di illegalità”: sono le parole con cui il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi motivò la scelta che nel 2005 lo condusse ad insignire della medaglia al valore civile Francesco Marcone, dieci anni dopo la sua morte.

Perché accadde quell’omicidio? Il coraggio e l’etica di Marcone sono la stessa forza della figlia che è riuscita a trasformare il suo dolore in impegno, in grado non solo di parlare della sua vicenda personale, ma soprattutto di raccontare cosa significa cittadinanza attiva, partecipata, consapevole, perché – come ripete spesso Daniela Marcone – “ogni vittima delle mafie è un pezzo di storia del nostro Paese”.

“Io appartengo ad una rete di familiari di vittime innocenti delle mafie, che vivono in tutta Italia e siamo legati da un percorso comune che parte dai nostri ricordi personali, ricordi delle persone che non ci sono più – si legge in alcune sue recenti dichiarazioni - Per noi la memoria di queste persone, non può limitarsi al momento in qui sono stati uccisi, ma per essere una memoria viva, fertile, è importante partire dai momenti della loro vita, e questo permette alle persone, non solo di percepire il danno enorme che le mafie hanno fatto a noi come famiglie, ma a tutta la comunità, ecco perché raccontiamo la storia di queste vittime, perché ognuno di loro è un pezzo della storia del nostro Paese”.

Intermezzi musicali a cura del chitarrista e cantante Fernando Tovo.

L'iniziativa è organizzata, nell'ambito di Musica in Castello, da Piccola Orchestra Italiana con il supporto e la collaborazione del Comune di Fontanellato e con Avis Fontanellato

La raccolta fondi di Musica in Castello 2019 è per Libera contro le mafie di Don Luigi Ciotti

In caso di maltempo: Rocca Sanvitale, Sala dei Merli

La rassegna “Musica in Castello” è firmata da Piccola Orchestra Italiana con la direzione artistica di Enrico Grignaffini con la collaborazione di tutti i Comuni inseriti in cartellone che ospitano i concerti, tra cui il Comune di Fontanellato capofila.

Il Circuito Castelli del Ducato che quest'anno festeggia i 20 anni dice sì - su un carnet di straordinaria qualità - all'insegna del turismo-culturale per proporre occasioni a chi cerca anche nella musica una opportunità di viaggio, non solo sonoro, ma anche di scoperta del territorio o del castello che ospita l'evento. L'Associazione Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli, come ogni anno, omaggia infatti le gentili spettatrici e i gentili spettatori che partecipano agli eventi, concerti, incontri culturali delle Card del Ducato (a fronte della richiesta prima o dopo le iniziative allo stand di ingresso di Musica in Castello, fino ad esaurimento disponibilità) ed è lieta di sostenere nella comunicazione la rassegna estiva che attraversa molti luoghi del circuito e della rete d'arte.

Media Partner: Gazzetta di Parma, Radio Bruno.

Proposte per vivere il territorio con promozioni offerte da: Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli per visite ai manieri con card.

Per informazioni sugli spettacoli:
Piccola Orchestra Italiana
WhatsApp 3481234317
info@piccolaorchestraitaliana.it

Il presente comunicato è stato autorizzato da Piccola Orchestra Italiana organizzatore della rassegna e dal Direttore Artistico Enrico Grignaffini. L’Ufficio Stampa declina ogni responsabilità in caso di variazioni, inesattezze o variazioni.

Rocca Sanvitale di Fontanellato

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate della cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta Annulla