Notizie

Palazzo Farnese - Cittadella Viscontea

DALL'8 MARZO AL 13 MARZO 2022 - IDEE DA CONDIVIDERE CON LE AMICHE

Ingresso omaggio 8 marzo a Palazzo Farnese. Nel weekend: La storia di Bianchina Landi a Rivalta. Femminile Medievale a Castell'Arquato. La Reggia e l'Oratorio delle Duchesse a Colorno. E altre sorprese!

Musei Civici di Palazzo Farnese a Piacenza
INGRESSO OMAGGIO PER LE DONNE
I Musei Civici di Palazzo Farnese nella giornata dell’8 marzo offrono l’ingresso gratuito a tutte le donne. Fra le meraviglie in mostra ai Musei Civici di Piacenza, le più famose sono il misterioso Fegato Divinatorio Etrusco, rarissima testimonianza di pratiche divinatorie etrusche, e il Tondo del Botticelli, dipinto che raffigura la Madonna adorante il Bambino con San Giovannino (1475-1480 circa). Un’altra sezione da non perdere è il Museo delle Carrozze di svariati periodi e fogge: è la più grande d’Italia. I Musei sono all’interno di Palazzo Farnese, in pieno centro, 10 minuti a piedi dalla stazione. Orario: 10-13 e 15-18. Prenotazioni e informazioni: info@castellidelducato.it

Museo del Bijou di Casalmaggiore (CR)
VISITA IL MUSEO DEL BIJOU E NEL CENTRO STORICO DI CASALMAGGIORE
Venerdì 18, sabato 19, domenica 20 marzo 2022
venerdì e sabato ore 10.00-12.00 e 15.00-18.00; domenica e festivi: ore 15.00-19.00
Scoprire la storia della seduzione attraverso un orecchino vintage. Scoprite le grandi epopee di famiglia tra gli oltre 20mila pezzi pregiati del Museo del Bijou in provincia di Cremona, detto il "regno dell'oro matto”, perché vero oro non è ma luccica, incanta, brilla dalla fine dell’800 ad oggi. Ed in questa cittadina nel 1539 si rifugiò l'artista Parmigianino (nel 1523 aveva dipinto la celebre Saletta di Diana e Atteone in Rocca Sanvitale a Fontanellato), in fuga da Parma, morendovi l'anno successivo. Visitate Casalmaggiore, vi sorprenderà!
Informazioni e prenotazioni: info@castellidelducato.it

Castello di Rivalta (PC) 
ALLA SCOPERTA DELLA STORIA DI BIANCHINA LANDI
Week end di marzo: venerdì 11, sabato 12 e domenica 13 marzo.
Alla scoperta della storia di Bianchina Landi, il cui vero nome è ancora oggi un mistero, e dell’assedio al castello da parte di Galeazzo Visconti. Dopo la visita ci si può fermare in uno dei ristorantini del borgo.
Prenotazioni obbligatorie e informazioni sul costo: info@castellidelducato.it

Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino (PR)
Borgo Medioevale di Scipione Castello – Salsomaggiore Terme (PR)
UN OMAGGIO ALLE DONNE: ALLA SCOPERTA DI GIACOMA PALLAVICINO, UNA DONNA "MODERNA" DEL CINQUECENTO
Sabato 12 e domenica 13 marzo, sulla scia della Festa della Donna, verrà ripercorsa durante la visita al Castello l’appassionante storia della Marchesa Giacoma Pallavicino, che visse a Scipione nel Cinquecento ed è considerata una delle prime donne emancipate dell’ ”Era Moderna”.
Sabato 12 e Domenica 13 marzo 2022
Con la visita guidata del Castello: Sabato: 15.00, 16.00, 17.00
Domenica: 10h30 e 11h30, 15.00, 16.00 e 17.00
Borgo Medioevale di Scipione Castello – Salsomaggiore Terme (PR)
Sabato 12 e Domenica 13 marzo, sulla scia della Festa della Donna, la visita al Castello darà eccezionalmente voce anche alla storia appassionante di Giacoma Pallavicino, importante figura femminile del Rinascimento, figlia di Bernardino Pallavicino di Zibello, che andò sposa giovanissima, nel 1529, all’anziano cugino Giangerolamo Pallavicino di Scipione.
Da questo matrimonio “politico”, che le fu imposto per rafforzare il legame tra i due rami della famiglia, prenderà vita una storia piena di colpi di scena. Assassinato il marito dai cugini per averle donato in vita una cospicua parte delle sue proprietà, Giacoma, che non ebbe figli, si ritroverà sola a lottare contro le congiure famigliari ma soprattutto amministrando in prima persona un enorme patrimonio, fatto eccezionale per l’epoca.
La giovane vedova sfidò le convenzioni decidendo di non risposarsi e scrivendo più volte a Ignazio di Loyola di potere entrare nella sua Compagnia di Gesù ma fu da lui rifiutata per il solo fatto di essere donna. Con determinazione fonderà da sola la sua propria compagnia di sorelle laiche, la “Compagnia di Giovani Donne Spirituale” dedicando la sua vita ad aiutare i più deboli e in particolare le giovani donne non maritate, tra cui anche quelle della sua famiglia, e i bambini, a cui destinerà tutti i proventi delle sue proprietà. Le sue sofferte vicende famigliari e le sue battaglie furono raccolte da Katherine Mc Iver, una delle maggiori storiche dell’arte americane, nell’importante libro Women, Art and Architecture in Northern Italy, 1520-1580 dove viene definita come uno dei primi esempi di donna emancipata dell’”Era Moderna.”
Senza prenotazione.
Costo della manifestazione a persona:
Biglietto intero: 9 euro
Biglietto ridotto: bambini da 6 anni a 16 anni inclusi: 8 euro
Ingresso gratuito fino a 5 anni.
Parcheggi più vicini: prima dell’ingresso del borgo
Informazioni: info@castellidelducato.it

Rocca Viscontea di Castell'Arquato (PC)
FEMMINILE MEDIEVALE
Sabato 12 marzo 2022, ore 16:00
In occasione della Giornata Internazionale della Donna, che cade come di consuetudine il giorno 8 marzo, questa speciale visita guidata fra le vie ed i luoghi incantati del Borgo di Castell’Arquato proverà ad evidenziare gli aspetti e le differenze che componevano l’universo femminile tardo medievale. Indagheremo assieme la vita delle donne dell'epoca, a partire dalle figure più umili fino a giungere ad alcune delle dame di maggior potere di quel periodo, come Beatrice d’Este e Costanza Farnese, che ebbero una forte influenza nel decidere la sorte di Castell’Arquato.
Al termine della visita sarà possibile brindare in Enoteca Comunale con un frizzante calice di bollicine locali!
Costo dell'esperienza: 10,00 € a partecipante, tutto incluso (visita guidata speciale, ingresso alla Rocca Viscontea, calice di vino).
Partenza del giro: ore 16:00.
Luogo di ritrovo: IAT Ufficio Turistico di Castell'Arquato e Val d'Arda, Palazzo del Podestà, piazza Municipio.
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA!
La visita guidata si effettuerà per un minimo di 4 persone, fino a un massimo di 20 persone.
Gli organizzatori si riservano la possibilità di annullare l'evento in caso di mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti oppure in caso di eventi meteo estremi che rendono impossibile lo svolgimento del programma previsto.
info@castellidelducato.it

Fidenza (PR)
SE NON POSSO BALLARE...NON E' LA MIA RIVOLUZIONE
Con Serena Dandini e Lella Costa
Venerdì 11 marzo 2022, ore 21:00
Teatro Girolamo Magnani di Fidenza
Serena Dandini e Lella Costa convergono in uno spettacolo teatrale che porta la firma di Serena Sinigaglia. In scena donne intraprendenti, controcorrente, spesso perseguitate, che hanno lottato per raggiungere traguardi che sembravano inarrivabili. Donne valorose che seppure hanno segnato la storia, per uno strano sortilegio raramente vengono ricordate, con difficoltà appaiono nei libri di storia e tanto meno sono riconosciute come maestre e pioniere. Marie Curie, Tina Anselmi, Tina Modotti, Martha Graham Pina Bausch, Maria Callas Angela Davis, e tante altre entrano una dopo l’altra, chiamate a gran voce con una citazione, un accenno. Tante eppure non ancora tutte le valorose nella voce e nei gesti di Lella Costa che come un gran cerimoniere le invita a entrare e balla con loro. Perchè, come disse magistralmente e per sempre una di loro, Emma Goldman, se non posso ballare questa non è la mia rivoluzione. ispirato a Il catalogo delle donne valorose di Serena Dandini con Lella Costa regia Serena Sinigaglia produzione Centro Teatrale Bresciano e Carcano Centro d’Arte contemporanea. Costo: 10 Euro
Email: info@castellidelducato.it - teatromagnani@ater.emr.it
Fonte testo e foto: www.ater.emr.it

Busseto (PR)
A TEATRO CON LE AMICHE: TULLIO SOLENGHI E NIDI ENSEMBLE
Sabato 12 Marzo 2022, ore 21.00
Dio è morto e neanch’io mi sento tanto bene
Le parole del genio di Woody Allen immerse nella sua musica
Alessandro Nidi, direttore e pianoforte
Giulia Di Cagno, voce e violino
Tea Pagliarini, corno
Massimo Ferraguti, clarinetto
Filippo Nidi, trombone
Sebastiano Nidi, percussioni
produzione International Music and Arts
Tullio Solenghi ci diletta con la lettura di alcuni esilaranti brani tratti dai libri di Woody Allen, coniugandoli con le musiche che hanno caratterizzato i suoi film più significativi, eseguite dal maestro Alessandro Nidi e dal suo Ensemble. Si passerà così dai Racconti Hassidici alla parodia delle Sacre Scritture tratti da Saperla Lunga allo spassoso Bestiario tratto da Citarsi Addosso, intervallati da brani di George Gershwin, Tommy Dorsey, Dave Brubeck, con uno speciale omaggio al mentore di Woody, il sommo “Graucho Marx” evocato dalla musica Klezmer. Una serata in cui, in rapida carrellata, si alterneranno suoni e voci, musica e racconto in un’alternanza di primi piani a comporre un “montaggio” divertente e ipnotico.
Informazioni: info@castellidelducato.it - info@bussetolive.com 
 
Reggia di Colorno (PR)
LA REGGIA E L’ORATORIO DELLE DUCHESSE
Visita guidata alla Reggia di Colorno e all’Oratorio della SS Annunziata di Vedole
Sabato 12 marzo
Reggia di Colorno e Oratorio h. 15.00
Festeggiamo le donne ricordando le Duchesse che hanno dato un’impronta alla vita politica e di corte del Ducato di Parma e Piacenza: da Dorotea Sofia di Neoburgo a Maria Luisa d’Austria. Dopo la visita al complesso monumentale della Reggia di Colorno si prosegue con una passeggiata lungo l’argine del torrente Parma fino all’Oratorio della SS Annunziata di Vedole
La manifestazione si svolge anche in caso di mal tempo.
Costo della manifestazione: Intero: € 10,00; Ridotto: € 8,00
Biglietto famiglia: € 15,00 (2 adulti + 1 bambino 7-14); € 20,00 (2 adulti + 2 bambini 7-14); € 25,00 (2 adulti + 3 bambini 7-14)
Gratuito: bambini 0-6 anni. Informazioni e prenotazioni: info@castellidelducato.it
 
Villa Medici del Vascello- San Giovanni in Croce (Cremona)
RIAPERTURA VISITE GUIDATE
Villa Medici del Vascello riapre i battenti a partire da domenica 13 marzo 2022
Dal 13 marzo 2022, ogni domenica, 11:00, 14:00, 15:00, 16:00
Villa Medici del Vascello riapre la stagione turistica con le consuete visite guidate a partire da domenica 13 marzo 2022 alla scoperta del quattrocentesco maniero cremonese, del suo parco, e delle vicissitudini e dei personaggi che ne hanno fatto la storia, prima tra tutti Cecilia Gallerani, la Dama con l’ermellino immortalata da Leonardo da Vinci nel celebre ritratto. Ogni domenica percorsi guidati della durata di 100 minuti, adatti anche ai più piccoli.
Obbligo di Super Green Pass e mascherina per la partecipazione all’evento. Controllo della temperatura all’ingresso.
La manifestazione si svolge anche in caso di mal tempo SI
Costo della manifestazione:
Adulti: 8.50 €
Gratuito: Disabili e accompagnatori, forze dell’ordine in divisa, ragazzi fino ai 18 anni
Parcheggi Vicini: Piazza Dante Alighieri
Informazioni: info@castellidelducato.it
 
Busseto (PR)
Sabato 26 Marzo 2022, ore 21.00
A TEATRO CON LE AMICHE: LE SORELLE ROBESPIERRE
con Alessandro Fullin e Simone Faraon
testi e regia Alessandro Fullin
direzione artistica Sergio Cavallaro
costumi Monica Cafiero
produzione Musa Produzioni Srls
Maximilian-Francois-Marie-Isidore de Robespierre aveva molti nomi, un fratello e anche due sorelle, di cui una sarà scrittrice. Malgrado questa verità storica lo spettacolo scritto da Alessandro Fullin non racconta la loro storia. Il nome Robespierre è usato semplicemente per la sua capacità evocativa, è un cognome che subito spaventa quanto una ghigliottina. Ingrediente fondamentale di questo spettacolo è infatti il Terrore: in una cupa prigione femminile, mentre la Cittadina Champignon legge la lista delle prossime condannate, una madre e due figlie (di cui una di cartapesta) si fanno coraggio, rimpiangono la loro spensierata vita, sperano nell’arrivo della Grazia ma soprattutto si fanno a pezzi con rivelazioni crudeli e sconvolgenti. L’Ancien Régime è al suo tragico epilogo ma le nostre eroine non hanno tempo per preoccuparsi del Terzo Stato in ascesa: sono i loro amori infelici quelli che, prima della lama del boia, gli hanno già fatto perdere la testa.

Informazioni: info@castellidelducato.it - info@bussetolive.com

Castello di Tabiano (PR) 
A PRANZO E A CENA CON LE AMICHE AL RISTORANTE DEL MANIERO
Sabato 12 e domenica 13 marzo
Sabato 19 e domenica 20 marzo
Sabato 26 e domenica 27 marzo

Ha riaperto il ristorante Caseificio all'interno del Castello di Tabiano in Alta Emilia, in provincia di Parma, nel circuito Castelli del Ducato: tutti i fine settimana, sabato e domenica, cucina tipica firmata dallo chef Maurizio Morini, sale interne e con la bella stagione possibilità di pranzi, cene e aperitivi sulle terrazze. Negli ampi locali con le piastrelle turchesi dove la famiglia Corazza, proprietaria della roccaforte che domina il caratteristico borgo di Tabiano Castello, ha prodotto il parmigiano per piú dì 100 anni, vi accolgono adesso l’antica stufa accesa e gli attrezzi originali. In questo tempio del cibo buono e sano potrete degustate il menu ancora invernale e poi, nelle prossime settimane, primaverile creato dallo chef.
Il Castello e il Borgo di Tabiano sono situati in posizione dominante sulle prime colline che sovrastano la Pianura Padana, con un panorama unico che spazia dall’Appennino fino alla catena alpina. Il Castello - da visitare - è uno dei più importanti monumenti di difesa dell’epoca feudale nell’Alta Emilia. Sorto all’inizio dell’XI secolo su di un antico insediamento romano, fu uno dei fondamentali presidi dei Marchesi Pallavicino per il controllo della Via Francigena e dei pozzi di sale della zona.
Informazioni e richieste: info@castellidelducato.it 


Labirinto della Masone di Fontanellato (PR)
LABIRINTI Storia di un segno. Umberto Eco, Franco Maria Ricci

Fino al 20 marzo 2022
Al Labirinto della Masone un percorso multimediale alla scoperta di un segno universale
Se l’immagine del labirinto ha una storia millenaria, questo significa che per decine di migliaia di anni l’uomo è stato affascinato da qualcosa che in qualche modo gli parla della condizione umana o cosmica. (Umberto Eco)
LABIRINTI Storia di un segno è stata inserita anche nel programma delle attività di Parma 2020+21 Capitale Italiana della Cultura.
Grazie ad innovativi allestimenti multimediali a cura di NEO [Narrative Environments Operas], studio di ricerca e progettazione di ambienti narrativi in particolare nell’ambito di esposizioni e musei e già autore di prestigiosi progetti di digital art (come quello vincitore del XXVI premio Compasso d’Oro lo scorso settembre), il Labirinto si trasformerà in un vero e proprio metalabirinto, introducendo i visitatori in un percorso di parole e pensieri, tra allestimenti scenografici e digitali e prestiti di rilievo, alla scoperta della storia e del significato di uno dei simboli più antichi al mondo.
L’esposizione si svilupperà in tre sale tra le quali i visitatori saranno accompagnati dalla guida di ombre nobili e sapienti legate alla storia di Ricci – non solo Umberto Eco ma anche Jorge Luis Borges – con transiti multimediali di parole e pensieri. La mostra è realizzata con il patrocinio del Ministero della cultura, della Regione Emilia-Romagna, Comune di Fontanellato, Comune di Parma e gli allestimenti sono a cura di Neo Tech. La manifestazione si svolge anche in caso di mal tempo. Costo della manifestazione: la mostra è aperta tutti i giorni, tranne il martedì, dalle 10.30 alle 19.
L’accesso è incluso nel biglietto d’ingresso del Labirinto della Masone (intero 18 euro, riduzioni indicate sul sito www.labirintodifrancomariaricci.it) che comprende anche l’accesso al labirinto di bambù e alla collezione permanente di Franco Maria Ricci. Parcheggi Vicini: parcheggio del Labirinto adiacente la struttura. Informazioni e richieste: info@castellidelducato.it 

Borgo e Rocchetta di Castellarano (PR)
CASTELLARANO DA SCOPRIRE CON BORGO E ROCCHETTA
Sabato 12 e domenica 13 marzo 2022
E' un borgo storico fluviale molto suggestivo - tra vicoli in pietra, slarghi e piazzette restaurate, case e palazzi ben tenuti - a cui si accede da una deliziosa Rocchetta, primo scenografico avamposto a protezione del centro. Un romantico e lungo percorso ad anello permette al turista di salire e poi scendere su vie ciotolate in un tour che emoziona perché fa scoprire il paese antico fino al Monte di Pietà, il Rione San Prospero, l’acquedotto settecentesco in restauro, l'antica Chiesa Parrocchiale di origine romanica e l'Aia del Mandorlo, affaccio naturale sulla Rocca Matildica (il castello di proprietà privata) e sulla Torre dell'Orologio, fino ad una splendida panoramica sulla vallata del fiume e sui principali rilievi della zona, tra cui il Monte Cusna e il Monte di Valestra. Da vedere la panchina, color granata, sul monte Le Malee che offre un’ampia vista panoramica sulla valle del Secchia e sui principali rilievi della zona, tra cui il Monte Cusna e il Monte di Valestra.
La Rocchetta in 5 punti da osservare: il fossato di difesa in cui un tempo scorreva l’acqua del Rio di Castellarano; le tre "porte” di cui due esterne, la Porta Maggiore con la Torre Levatoia e la Porta Cappellana che immette in Via Mulino e, una interna, che conduce direttamente al Castello sormontata dalla Torre della Rosa; Piazzale Cairoli, un tempo detto Piazza d’Armi, serviva da filtro per intrappolare il nemico che avesse superato la Porta Maggiore; il "loggiato”, con i suoi sei archi si affaccia sul fossato e sulla piazza antistante; il camminamento di ronda conduce lungo i bastioni della Torre Levatoia, attraverso il loggiato, fino al giardino pensile. Grazie ad una convenzione con il Centro Studi Storici Castellaranesi, la Rocchetta è oggi anche sede espositiva per mostre ed esposizioni che la rendono aperta e fruibile il primo ed il terzo week-end di ogni mese. Quando e come visitare Castellarano? Il borgo è sempre visitabile gratuitamente. Le sale espositive della Rocchetta sono aperte da gennaio a dicembre, ogni primo e ultimo weekend del mese. Sono possibili visite guidate su richiesta e visite a tema al paese, in occasione di feste ed eventi. Prenotazione obbligatoria per i gruppi. Informazioni e prenotazioni: info@castellidelducato.it

 

Ph. Credits Foto Copertina - Palazzo Farnese - Cittadella Viscontea

Palazzo Farnese - Cittadella Viscontea

  • Località: Piacenza
  • Indirizzo: piazza della cittadella, 29, 29122 piacenza (pc)
  • Contatti:
    tel. 0523.492658 (Biglietteria dei Musei)
    info.farnese@comune.piacenza.it

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate della cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta Annulla