Notizie

Castello di Paderna

DA VEDERE: FRUTTI ANTICHI D'AUTUNNO AL CASTELLO DI PADERNA - SABATO 5 E DOMENICA 6 OTTOBRE 2019

Frutti Antichi d’Autunno XXIV edizione: 2 giorni di festa per la grande biodiversità frutticola italiana. Florovivaisti, orticoltori, agricoltori, artigiani grandi protagonisti.

Castello di Paderna, Pontenure – Piacenza
Sabato 5 e domenica 6 ottobre 2019, dalle ore 9 alle 18.30

Tra le più belle mostre di florovivaismo in Italia spicca Frutti Antichi d’Autunno al Castello di Paderna, XXIV edizione, che rende omaggio quest'anno al genius loci, e al cuore della manifestazione, mettendo in risalto la grande biodiversità frutticola italiana, ospitando i migliori vivaisti del settore che presenteranno le loro collezioni di piante fichi, uva, mele, pere, mirtilli e molte altre. Nella corte agricola gli ortolani mettono in mostra le delizie della stagione, non mancano artigiani professionisti, pronti a stupire con le loro opere uniche e agricoltori che dispensano consigli di coltivazione. Arricchiscono il programma incontri con esperti e ricercatori sui temi del florovivaismo e l’agricoltura, i laboratori per grandi e piccoli, e le conversazioni sull’ambiente e l’alimentazione.

Viaggiatori in cerca di itinerari green tra parchi, castelli, borghi, arrivano delizie di stagione in un autunno pronto a incantare l’olfatto, ad avvolgere il palato in un trionfo di sapori e aromi, a rallegrare gli occhi con i colori caldi di zucche, fiori e foglie, legna per caldi camini, a fare bene alla terra scegliendo la sostenibilità ambientale e la grande biodiversità frutticola: è dedicata a chi ama la natura, i prodotti dell’orto e del frutteto, i giardini e l’artigianato artistico di qualità la XXIV edizione di Frutti Antichi d’Autunno in programma sabato 5 e domenica 6 ottobre 2019 dalle 9 alle 18.30 nel Castello di Paderna (Pontenure, Piacenza) nel circuito dei Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli, in Emilia Romagna. L’inaugurazione con le autorità ed i proprietari del maniero è prevista sabato alle ore 10.30 nella corte centrale della roccaforte.

Frutti Antichi 2019 rende omaggio al proprio nome e mette in risalto, quest’anno, proprio il tema della grande biodiversità frutticola italiana ospitando i migliori vivaisti del settore che presentano le loro collezioni di piante tra cui fichi, uva, mele, pere, mirtilli e molte altre sorprese. Nella corte del maniero gli ortolani portano il meglio dei loro terreni in campagna, gli agricoltori sono a disposizione per illustrare tecniche di coltivazione dei campi, mentre gli artigiani professionisti vi stupiranno con le loro creazioni uniche. Il programma si arricchisce di incontri con esperti e ricercatori, laboratori per grandi e piccoli, conversazioni sull’ambiente e l’alimentazione.

Siete pronti a fare un fantastico percorso attraverso i sapori d’autunno che ispirano i cinque sensi tra piante a fioritura autunnale, esposte con i loro straordinari colori nel parco del castello, mentre nella grande corte agricola gli ortolani mostrano il raccolto dell’annata e vendono prelibatezze di stagione? Frutti Antichi d’Autunno è la rassegna di piante, fiori e frutti dimenticati e prodotti di alto artigianato e agricoltura promossa dal FAI – Fondo Ambiente Italiano e realizzata in collaborazione con il Castello di Paderna e il Comitato FAI di Piacenza.

Troverete moltissimi espositori da tutta Italia, artigiani che valorizzano antichi mestieri, agricoltori che coltivano e si prendono cura della loro terra con metodi sostenibili. Saranno attivi laboratori creativi per grandi e piccoli. E più chi desidera approfondire incontri con ricercatori e operatori del settore all’insegna della promozione di stili di vita più vicini alla natura, conversazioni su tematiche ambientali ed alimentari.

Tra gli espositori segnaliamo alcune tematiche e prodotti
- Collezione di 700 varietà di frutti antichi
- Collezione di ortensie e di rose americane, inglesi e francesi
- Esposizione di patate dal mondo
- Mostra micologica didattica con esposizione di specie fungine commestibili, non commestibili e potenzialmente tossiche. Con presenza di micologi per informazione ai visitatori
- Collezione di piante aromatiche, tintorie, tessili, con particolare attenzione alle piante usate nell’alimentazione popolare (fitoalimurgia)
- Collezione di peperoncini
- Birra artigianale
- Agrumi, meli a fiore, melograni nani
- Viole e miniviole, viole ricadenti, viole coniglio, viole giapponesi, crisantemi in vaso e recisi, cavoli ornamentali
- Camelie invernali “Sasanqua”, varietà ricercate di rododendro, varietà antiche e rare di az
- Prodotti biologici e tipici del maso: mele, dolci bio, farine, sciroppi, noci, patate, uova bio
- Piante da frutto rare ed insolite, piccoli frutti
- Produzione e coltivazione piante grasse
- Bulbi, tuberi, rizomi, cormi da fiore. Collezione di bulbose in vaso
- Libri fuori edizione: frutticoltura, botanica, agronomia, floricoltura, patologia vegetale, ornitologia, entomologia. Stampe e acquerelli animalier
- Acquerelli botanici su carta, stampe, segnalibri
- Sidro di mele antiche, aceto di mele, Hydro Melis (idromele)
- Miele, propoli, pappa reale
- Risi, risotti, farine,  legumi, prodotti da forno, salame con riso
- Aglio di Caraglio, crema all’aglio, trasformati vari, castagne, noci
- Mostarde mantovane, salse e giardiniere, birra artigianale bio
- Caffè d’orzo, orzo perlato, zuppe d’orzo, testaroli
- Creme spalmabili naturali, senza glutine. Tavolette di cioccolato, frutta secca: nocciole, mandorle, pistacchi.
- Cardo gobbo di Nizza Monferrato, finocchi, cavolfiori, cavoli, aglio, zucche, zucchette ornamentali, vasetti di bagna cauda
- Peperone di Camagnola di antiche varietà. Conservati: peperoni, nettare di fragole, passata di pomodoro, patate ratte, pomodori cuore di bue, peperoni piccanti, zucche
- Alta confetteria di Sulmona con fiori, frutta, spezie. Creazioni floreali in confetto
- Roveja di Civita di Cascia, Zafferano di Cascia, lenticchie, farro, cicerchia
- Ortaggi misti, trasformati (sott’oli e composte), zucche ornamentali
- Tisane, infusi di frutta e succhi
- Spezie, erbe aromatiche, frutta disidratata, confetteria, sali dal mondo convenzionali e bio
- Frutta, verdura, fiori ed erbe aromatiche disidratate, risotti preparati con erbe e fiori.
- Confetture di frutta e verdura con e senza zucchero, macinati di frutta, verdura e erbe aromatiche disidratati. Snack di frutta secca e disidratata
- Farine di cereali antichi, legumi e farine di legumi, pane, erbazzone e prodotti da forno, pasta, gallette
- Pasta artigianale di farro, di segale, di grano duro; farine di orzo, farro, di grani teneri e duri, trasformati di verdure, composte di frutta, biscotti di Goji, bevande aromatiche, biscotti di farro e di segale, tigelle e piadine
- Zafferano di Mornico in pistilli essiccati naturalmente su brace a legna. Pane, miele, ciambelle, baci di dama, grappa e liquore tutti a base di zafferano,crema vegana allo zafferano,  pane allo zafferano e mandorle, petali di zafferano essiccati, confetture a base di zafferano. Bulbi di “crocus sativa” da piantare
- Farina di canapa, farina di lino, farina di ceci, olio di canapa, olio di lino, “canafè”: miscela di canapa e caffè, semi di canapa interi
- Olio biologico
- Taralli lavorati a mano ottenuti da farine di grani antichi locali
- Vaniglia Bourbon del Madagascar e spezie da tutto il mondo, thè, infusi di frutta, tisane
- Prodotti artigianali esclusivi di alta qualità, pregiati cioccolati, dolci tipici piacentini
- Gelato artigianale
- Marroni golosi, liquori a base di frutta, marmellate, salse, ortiche
- Gelatine di frutta e con oli essenziali. Pasticceria secca tipica canavesana. Confezioni con prodotti di produzione propria.
- Antichi arredi ed elementi di decorazione per giardini e terrazzi
- Gazebo in ferro battuto
- “Potager prêt à porter” Bijoux in feltro ispirati all’orto e al giardino
- Oggetti in legno riciclato per giardino e orto
- Oleoliti, unguenti fitocosmeceutici a base di piante officinali delle dolomiti bellunesi di produzione propria
- Macerati freschi di piante officinali, estratti di piante officinali, amaro al tarassaco
- Bigiotteria fatta con l’erba dorata e sughero
- Tessitura a mano: abbigliamento e accessori realizzati con filati naturali, pregiati, biologici, tinti a mano. Il laboratorio produce capi su ordinazione, collezioni per privati e negozi o pronti alla consegna tutti realizzati con telai manuali
- Borse in stoffa, zaini, sciarpe e collane e stoffa
- Tessuti di lino per la casa e oggetti fatti a mano, candele e profumi per la casa artigianali
- Tessuti stampati a mano dal 1826
- Le vecchie tele di canapa e maufatti
- Manufatti in lana cardata e complementi d’arredo
- Coperte in lana merinos e cotone biologico con disegni a bassorilievo, mantelle in lana, smanicati, cappottini in lana e pelliccia, cappellini in lana, cuscini, borse infeltro, sciarpe e stole in alpaca
- Scarpe su misura, sandaletti e sandali per bambini e adulti. Cinture, pelli conciate al vegetale e tinte a pennello.
- Sculture e complementi d’arredo in fil di ferro
- Accessori per la casa ed il giardino
- Hotel per insetti in legno e materiali riciclati
- Erbacee perenni da ombra e da sole, graminacee ornamentali, perenni di interesse ecologico, insolite e prodotte da seme
- Peonie erbacee ed arbustive, collezione di ellebori e dalie
- Ampia collezione di erbacee perenni e graminacee ornamentali per il giardino d’autunno
- Prodotti alimentari e cosmetici a base di rosa Damascena bulgara
- Profumeria botanica, oli essenziali, oli corpo, diffusori
- Pentole in terracotta per la cucina sana e naturale fatte a mano, vetrificate con smalto esente da piombio e altri metalli pesanti. Casseruole, tegami, piastre, pirofile e stoviglie.
- Articoli per bambini, cappelli
- Abbigliamento ispirato alla tradizione valdostana
- Cesti per il giardino e per la casa in ulivo, salice, fili metallici
- Gioielli realizzati artigianalmente con materiali d’epoca a tematica naturalistica

Frutti Antichi è una rassegna di piante, fiori e frutti dimenticati, prodotti di alto artigianato, promossa dal FAI realizzata in collaborazione con il Castello di Paderna e il Comitato FAI di Piacenza, nel circuito dei Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli.

Orario: sabato 5 e domenica 6 ottobre, dalle ore 9 alle 18.30.

Prezzi: Ingresso a contributo minimo di 8 euro; 6 euro per gli iscritti FAI e per i possessori della Card del Ducato. Ingresso gratuito per i bambini fino ai 12 anni e per chi si iscrive al FAI in occasione della manifestazione.

I visitatori della manifestazione potranno disporre di:

-   Ampi parcheggi 

-   Punto ristoro e caffetteria

-   Area deposito merci acquistate

I fondi raccolti saranno destinati alla valorizzazione del Centro Nazionale di Studi Leopardiani, Colle dell’Infinito a Recanati (MC)

Info: info@castellidelducato.it

Ufficio Stampa e Comunicazione - Castelli del Ducato di Parma, Piacenza, Pontremoli
Francesca Maffini

 

Castello di Paderna

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate della cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta Annulla