Notizie

Rocca Viscontea di Castell'Arquato

4 BUONI MOTIVI PER FARE UN GIRO IN DESTINAZIONE TURISTICA EMILIA A GENNAIO 2020

Lo spettacolo dell'Appennino Tosco Emiliano, Incontrare la Befana, buon cibo nella Food Valley, scoprire il Tricolore orgoglio Italiano

Dress code, va di moda il bianco in Emilia ad inizio 2020. Bianco come le cime innevate dell'Appennino Tosco Emiliano d'inverno. Bianco come i magici capelli dell'antica vecchina, la simpatica Befana, che porta a cavallo della scopa dolcetti o carbone ai bambini e che farà una speciale deviazione in Destinazione Turistica Emilia, ormai nelle sue rotte nazionali abituali, in castelli e borghi, dove fare tappa il 6 gennaio. Bianco, come il centro del Tricolore nazionale, attorno a cui rosso e verde compongono l'orgoglio italiano da riscoprire il 7 gennaio al Museo del Tricolore di Reggio Emilia. Bianco come le porcellane, piatti e zuppiere, dove in locande, agriturismi e ristoranti del territorio servono cappelletti, anolini o tortellini in brodo.

Vi diamo 4 ottimi motivi per venire in Emilia a Gennaio 2020.

1. Lo spettacolo dell'Appennino Tosco Emiliano d'inverno. Scegliete sulla vostra road map fortezze e possenti castelli da visitare e ammirate le valli che digradano al di sotto dei manieri, osservate la corona dei rilievi e delle vette che in molti casi abbracciano le storiche dimore e immaginate com'era la vita, nel Medioevo e nel Rinascimento, quando questi baluardi erano avamposti strategici per la difesa del territorio. Nel parmense tra le storiche dimore aperte al pubblico potete visitare: la Fortezza di Bardi, il Castello di Compiano, il Castello di Tabiano, il Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino, il Castello di Contignaco, il Castello di Torrechiara, Rocca La Valle di Castrignano. In provincia di Piacenza, spiccano il Borgo e Mastio Fortificato di Vigoleno ed il Castello di Gropparello (per giorni e orari d'apertura www.castellidelducato.it)

2. Incontrare la Befana Lunedì 6 Gennaio 2020. Segui il bianco candore dei capelli della vecchina più amata d'Italia, la Befana, e scopri dove arriva il 6 gennaio 2020!
Al Castello di Gropparello (PC), visite animate alla scoperta del castello incantato, nel pomeriggio la grande avventura dei cavalieri per tutti i bambini alla ricerca “della scopa rubata” e infine una ricca merenda in compagnia della Befana! info@castellidelducato.it
Alla Rocca Sanvitale di Fontanellato (PR) visita guidata alle ore 15 al castello e dolce saluto per i più piccoli accompagnati dalla simpatica Befana, dopo aver scoperto tutti gli antichi camini tra le stanze della bellissima roccaforte. Prenotazione obbligatoria: info@castellidelducato.it
Alla Rocca Viscontea di Castell'Arquato (PC), ore 15, ultimo giorno delle festività natalizie, arriva la Befana e se le porta via tutte…ma in cambio lascerà tanti buoni dolcetti ai bimbi che la seguiranno nella visita della Rocca Viscontea. A seguire, merenda in Enoteca Comunale. Prenotazione obbligatoria info@castellidelducato.it
Alla Rocca di Sala Baganza (PR), Camminata dell'Epifania, una camminata per riscoprire ogni anno le bellezze naturali e paesaggistiche del territorio salese con ritrovo alle ore 8,45 in piazza Gramsci a Sala Baganza. A seguire pranzo presso la sede degli Alpini. Iniziativa gratuita, pranzo su prenotazione: info@castellidelducato.it

3. Seguire il nastro di sfoglia di pasta tirata a mano lunga la via Emilia. Nei weekend d'inverno nelle tre città d'arte di Reggio Emilia, Parma e Piacenza e nei borghi storici delle tre province emiliane vi invitiamo a fare un viaggio goloso tra sapori e saperi. Mettete a confronto i tortelli d'erbette che cucinano a Reggio Emilia con quelli che mettono in tavola a Parma! Scoprite poi i tortelli con la coda piacentini, con burro e salvia aromatica. E che dire della disfida tra tortellini, anolini e cappelletti in brodo? Con ripieno di stracotto di carne, con ripieno di Parmigiano Reggiano o di Grana Padano? O adirittura con stracotto d'asinina? Ad accompagnare la rosa degli insaccati da sogno, torta fritta, gnocco fritto o burtleina? In Emilia si mangia bene, siamo la Food Valley!

4. Vivere il nostro orgoglio Italiano. Martedì 7 gennaio tutti in visita alla Sala del Tricolore in piazza Prampolini a Reggio Emilia! Perchè? La bandiera nazionale italiana nasce a Reggio Emilia il 7 gennaio 1797. Lo sapevate? Che ne dite, allora, di fare un viaggio, a partire da una importante nozione storica nell’anima ribelle della città emiliana, e visitare nel cuore del centro storico la Sala del Tricolore – un ampio ambiente ellittico, circondato da tre ordini di balconate - ed il Museo del Tricolore in piazza Prampolini dove trovate esposti documenti e cimeli relativi alla storia della bandiera nazionale e alle diverse forme che assunse fino alla fine dell'epoca napoleonica. Reggio Emilia con la Sala Tricolore – fa parte del portale dei Castelli del Ducato ed è uno straordinario luogo ambasciatore di valori civici: vi invitiamo ad esplorare insieme a noi un anno, il 1797, e scoprire cosa accadeva in alcune corti del Ducato emiliano, mentre nella città reggiana si scriveva la grande storia. Vi affascinano queste storie? Segnatele in agenda e organizzate adesso – o durante l'anno - il vostro viaggio.

#Emilia2020 #DestinazioneTuristicaEmilia #VisitEmilia #InEmiliaRomagna #castellidelducato #castelliemiliaromagna

Benvenute e Benvenuti in Destinazione Turistica Emilia e tra i Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli!

TI INTERESSA UNA ANTEPRIMA DEGLI EVENTI 2020 GIA' IN CALENDARIO?

POTETE SCARICARE QUI IL CALENDARIO DELLE APERTURE DAL 23 DICEMBRE 2019 AL 6 GENNAIO 2020

 

 

Rocca Viscontea di Castell'Arquato

  • Località: Comune di Castell'Arquato, 33 km da Piacenza
  • Indirizzo: piazza del municipio, 29014 castell arquato (pc)
  • Contatti:
    Telefono e Fax: 0523 803215
    e-mail iatcastellarquato@gmail.com

    Webwww.castellarquatoturismo.it

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate della cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta Annulla