Castello di Gropparello

Località

Comune di Gropparello, 27 km da Piacenza (PC)

Periodo di apertura

dal 10 marzo al 17 novembre

Descrizione

Il Castello di Gropparello è immerso nella verdissima Val Vezzeno, sopra uno sperone di serpentino verde, a picco sul torrente.  A pianta irregolare, magnifico esempio dell'arte della fortificazione


Nel bosco circostante è aperto il Parco delle Fiabe - Primo Parco Emotivo d'Italia per bambini ed il Museo della Rosa Nascente con 108 varietà di rose per un totale di 1350 piante. Nel Parco delle Fiabe entrate nella magica atmosfera medievale di cavalieri, fate, elfi e streghe. In 20 ettari si susseguono sentieri, piccoli giardini nascosti, radure tra i boschi secolari.


Particolare è Sala degli Strumenti Musicali con una collezione con pianoforte ottocentesco gran coda, firmato da Pierre Erard, arpa settecentesca, clavicembalo italiano, arciliuto a 10 cori, flauti barocchi diritti e traversi, cromorni, bombarde, un liuto ed una viella popolare, un divertente clavicordo meccanico costruito a Vienna.


Per i più grandi, nella Taverna Medievale, suggestivi banchetti, come il Banchetto dei Nobili, sempre disponibile su prenotazione (Tel. +39 0523.855814).


ATTENZIONE: apertura Taverna dal 1 marzo 2019 giovedì, venerdì, sabato e domenica - prenotazione consigliata, perché in caso di eventi privati viene chiusa al pubblico. Al Castello il gusto trova casa grazie allo Chef Alessandro Folli che crea menù stagionali che si sposano ai migliori Vini DOP dei Colli Piacentini. Durante l’anno si svolgono anche banchetti a tema storico.

Fra le esperienze più emozionanti che si possano fare al Castello di Gropparello c'è quella di dormire nel Castello, nella Torre del Barbagianni, sospesa tra il ponte levatoio e il cortile centrale... scoprila!


Vuoi fare il Picnic al Castello di Gropparello nel parco o al Padiglione delle Rose?
Ogni sabato e domenica, puoi segliere tra il Cestino del Pastore o Cestino del Pellegrino: la disfida del gusto è tratta.


Al Castello di Gropparello, leggenda narra, aleggi anche un fantasma: quello dell'infelice Rosania Fulgosio, vissuta nel 1200, che sarebbe stata murata viva dal marito, Pietrone da Cagnano.


Il Castello di Gropparello e tutti i Castelli del Ducato hanno bisogno di voi: ogni visitatore, ogni turista che entra in uno dei nostri manieri fa un viaggio nella Bellezza e ci aiuta a tenere vivi e aperte rocche, fortezze, manieri.
Chiunque visita un Castello ne diventa il Custode per sempre.
Grazie a tutti! Vi aspettiamo!


Credits testi: Ufficio Comunicazione Castelli del Ducato


 


La Storia

Le origini del Castello di Gropparello risalgono al secolo VIII e, nel tempo, fu possesso dei Fulgosi, dei Pallavicino, degli Sforza, dei Campofregoso, degli Attendolo, dei Gibelli.
ll più antico documento finora conosciuto su Gropparello risale all’810: è l’atto con cui l'Imperatore Carlo Magno concede il luogo in feudo all’allora Vescovo di Piacenza Giuliano II. Si ritiene che la fortificazione di epoca carolingia sia stata edificata su una primitiva fortificazione romana, forse una semplice torre di guardia o castrum del III - II secolo A.C.
All’epoca delle lotte tra Guelfi e Ghibellini, il castello è in mano alla parte guelfa: viene in diverse occasioni e con alterna fortuna attaccato dalle forze ghibelline.

Agli inizi del 1300 Gropparello era in mano alla potente famiglia guelfa dei Fulgosio, probabilmente per lascito dell'allora Vescovo di Piacenza Filippo Fulgosio. Nel 1599 Ranuccio I Farnese, signore di Parma e Piacenza, rientrato in possesso del feudo di Gropparello, ne investe con il titolo ereditario di "Conte di Gropparello” Marcantonio Anguissola, suo uomo di fiducia, che aveva tra l'altro ricoperto la carica di governatore della Val di Taro.

Nel 1848, con la morte di Gaetano Anguissola, si estingue questo ramo della famiglia. Il castello, messo in vendita insieme ad altre proprietà, passa un periodo di grande decadenza in cui viene anche utilizzato, analogamente ad altri castelli della zona, come edificio rurale. Viene acquistato nel 1869 dal Conte Ludovico Marazzani Visconti Terzi, che incarica un famoso architetto piacentino del tempo, Camillo Guidotti, di un completo restauro dell’antico edificio.
Nel Novecento il Castello passa in mano a vari proprietari, e, dopo un lungo periodo di abbandono, viene acquistato nel 1974 dagli attuali, la Famiglia Gibelli, che hanno fatto la propria abitazione, promuovendovi però anche numerose iniziative affinché tutti coloro che amano la storia e l'arte possano godere del fatto che un edificio di questa importanza sia vivo.


Per conoscere la storia degli attuali proprietari del Castello di Gropparello scoprite i protagonisti del libro La Compagnia Invisibile: vi è mai accaduto che un certo luogo vi chiamasse? Il romanzo, autobiografico, di Gianfranco Gibelli, si svela al pubblico in un racconto unico fatto proprio dall'autore: nel 1993 la roccaforte ha "chiamato” lo scrittore e la sua famiglia, creando i presupposti per diventare il coprotagonista e contemporaneamente lo scenario di un libro che, pagina dopo pagina, diventa doppiamente autobiografico.
"…È una vicenda di fantasmi tra le colline piacentine ma soprattutto una dichiarazione d’amore per la Storia e per un suo testimone di pietra. È la storia di una scelta di vita che assomiglia molto a un salto nel vuoto ma anche quella di un gigante di pietra che chiede di essere scoperto, attraverso i propri misteri, nella sua ostinata resistenza a ogni epoca”.


 

Percorso di Visita

Castello: sale nobili, camminamenti di ronda, mastio, cortili.
Parco delle Fiabe: sentieri nel bosco, sia per la visita guidata, sia per l'avventura dei bambini.
Gole del Vezzeno, Museo della Rosa Nascente: un percorso di visita legato alla rosa come fiore e come foriero di simboli legati a tutte le popolazioni anche dell'antichità.

Meeting

Al castello di Gropparello, immersi in una cornice ricca di storia, possibile organizzare congressi ed esposizioni.
L'elegante sala di 180 mq. sar  l'ambientazione ideale per accoglierne i partecipanti.
Il salone, che pu ospitare fino a 100 persone, dotato delle più moderne attrezzature su richiesta per fornire ai visitatori il massimo comfort.

All'interno del parco, in un'atmosfera da fiaba, si trova la taverna medievale, ideale per banchetti e cene, anche con piatti della tradizione antica.
Dispone di 2 sale dall'atmosfera raffinata ed elegante, con la capienza rispettivamente di 120 ps e 70 ps.
Sala esposizioni/congressi:
-dimensioni: 180 mq
-attrezzature disponibili: a richiesta tutte
-prezzi da concordare

Wedding

-capienza 190 pax interni du 2 sale + 80 pax esterni + 100 nel padiglione delle rose
-sale 4
-catering interno o esterno (anche non convenzionati)
-prezzi da concordare
-possibilità servizi fotografici a pagamento (prezzo da concordare)
-cerimonia civile con validità legale sia all'interno del castello che nel giardino

-cerimonia di religione cattolica nella vicina chiesa parrocchiale

-cerimonia di altre religioni sia all'interno del castello che nel giardino, con validit legale


 

 

Orari


PARCO DELLE FIABE
Aperto solo il sabato e la domenica
Biglietteria 9:30 - 15:00
Attività a rotazione della durata di 3 ore, con inizio ogni 30 minuti circa.
Visite guidate al Castello e alle Gole del Vezzeno e al Museo della Rosa nascente, solo su prenotazione
Attività didattica per scuole.

CASTELLO, orari dal 1 marzo 2019 tutti i giorni visita guidata alle 15:00 prenotazione obbligatoria,  festivo: ultima visita ore 17:00
orario infrasettimanale: ore 11:30 e 15:00 prenotazione obbligatoria 

Nei giorni feriali le visite guidate al castello sono possibili solo su prenotazione al costo di € 10,00 o al costo di € 9,00 con lo sconto card , concordando orario e data con la segreteria.
La prenotazione sempre consigliata per avere la garanzia della disponibilità del biglietto.
Per i gruppi la prenotazione sempre obbligatoria.

Ingressi

CASTELLO:
Costo biglietto festivo adulto € 10,00 e bambini 3-12 anni € 8,00
Costo biglietto infrasettimanale € 10,00 indipendentemente dall’età.
Sconto Card del Ducato € 1,00 solo sulla Visita al Castello

Costo biglietto unico Visita al Castello e al Parco delle Fiabe Adulti € 22,00 e bambini € 18,00


Ridotto Card del Ducato: valida solo per la visita al castello.
Convenzioni con: Touring Club Italiano, Tessera 44 gatti, Plein Air, tessera dipendenti.
Sconto per i tesserati CamperLife: 1 Euro sul biglietto d'ingresso non cumulabile con altre tessere o sconti.

Servizi

Visite guidate in lingua straniera (inglese e francese); La Bottega dei Folletti (libri, legatoria, monili, giochi didattici legati alle scienze, alla natura, alla musica ed alla fiaba.Particolarmente ricca la collezione soldatini medioevali, ceramiche. 

Enoteca con vini DOC; possibilit di pagare con carta di credito (solo per ristorante e book-shop). 

Punto di ristoro: Taverna Medioevale - Ristorante tipico. 

Hotel di proprietà, convenzionato.


Il cane di taglia media e piccola può entrare al guinzaglio nei giardini della Masseria "nella zona accoglienza”, al Museo della Rosa Nascente, al ristorante ed al bar. Il proprietario deve essere munito di busta e paletta per raccogliere eventuali escrementi. 

I cani non possono entrare al Parco e al Castello.

 

Il Castello all'accoglienza è in grado di dare una ciotola d'acqua al cane.

La Biglietteria/Spazio Accoglienza è in grado di tenere il cane mentre eventualmente i padroni visitano il maniero: se di piccola o media taglia è attivo un servizio di dog-sitter in Biglietteria, con ciotola di acqua. Il servizio è gratuito, ma va prenotato e il tempo massimo di alloggiamento è di 4 ore.

 

Fino a quanti cani è in grado di tenere il Castello in dog-sitting? 2 contemporaneamente.

Quanto costa il servizio di dog-sitting in Castello, extra biglietto di ingresso? Gratuito

Occorre la prenotazione per il servizio di dog-sitting in Castello? Sì, via mail a info@castellodigropparello.it

Quali altri animali possono essere ospitati dal servizio Animal sitter? solo cani

 

Contatti:  Segreteria del Castello di Gropparello 0523.855814 – info@castellodigropparello.it

 

Contatti

TELEFONO: + 39 0523.855814

FAX: +39 0523.855818

E-MAIL: info@castellodigropparello.it

WEB: www.castellodigropparelloeventi.it  -  www.castellodigropparello.it

In evidenza

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate della cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta Annulla