Reggia di Colorno

Località

Comune di Colorno, 12 km da Parma (PR)

Periodo di apertura

tutto l'anno

Descrizione

Scoprite a Colorno la Versailles dei Duchi di Parma.

Dimora estiva dei duchi di Parma, Farnese, Borbone e di Maria Luigia d’Austria moglie di Napoleone, circondata da un giardino alla francese. Grandi sale da parata ornate da preziosi arredi, stucchi e affreschi ostentano il lusso della corte ducale. L’Osservatorio Astronomico e la maestosa cappella di corte completano la visita al complesso monumentale.

Nella Reggia di Colorno visse la bellissima Barbara Sanseverino, donna affascinante, intelligente e di grande cultura, famosa per la sua bellezza tanto da essere omaggiata dal poeta Torquato Tasso in un celebre sonetto.

Al di fuori dei normali orari di visita– è possibile visitare "in solitudine” o a piccoli gruppi il complesso monumentale, organizzare concerti privati con fortepiano o con l’ Organo Serassi nelle sale del piano nobile della Reggia.

Durate l’anno sono organizzate visite tematiche e laboratori per bambini.


Dal 2004 negli spazi un tempo occupati dalle cucine e altri ambienti di servizio della Reggia ha sede ALMA - La Scuola Internazionale di Cucina Italiana. 

La Reggia di Colorno e tutti i Castelli del Ducato hanno bisogno di voi: ogni visitatore, ogni turista che entra in uno dei nostri manieri fa un viaggio nella Bellezza e ci aiuta a tenere vivi e aperte rocche, fortezze, manieri. 


Chiunque visita un Castello ne diventa il Custode per sempre.

Grazie a tutti! Vi aspettiamo!

www.castellidelducato.it


La Reggia di Colorno si trova vicino alla Riserva Parma Morta. 

Si può raggiungere in bicicletta attraverso la Food Valley Bike 

La Storia

La Reggia di Colorno è  una complessa e monumentale struttura architettonica, con oltre 400 sale, corti e cortili, abbracciata dal torrente Parma, dalla piazza e dal meraviglioso giardino alla francese.


Sull’area ora occupata dal palazzo sorgeva una rocca fortificata eretta da Azzo da Correggio nel 1337 che divenne 

importante centro politico e culturale nella metà del secolo successivo con la famiglia Sanseverino; in particolare Barbara, donna bellissima e di grande cultura, fonda e anima un cenacolo letterario, in concorrenza con le altre grandi corti italiane.  Verso la seconda metà del 1600 divenne la residenza estiva dei Farnese Duchi di Parma e furono intrapresi importanti lavori di ristrutturazione del palazzo e del giardino per opera di Ferdinando Galli Bibbiena.

Con l’estinzione della famiglia Farnese il ducato passò a Carlo di Borbone, figlio del Re di Spagna e di Elisabetta Farnese, che, conquistato il Regno di Napoli, lo lascia in favore del fratello Filippo.

Nel 1749 la nuova coppia ducale Filippo di Borbone e Luisa Elisabetta, figlia del re di Francia Luigi XV, prende possesso del ducato dando inizio ad un periodo aureo per il palazzo tanto da meritare il titolo di "Versailles dei Duchi di Parma”. Nel 1807 il palazzo fu dichiarato dal governo napoleonico "Palazzo Imperiale” e destinato ad ospitare Napoleone e i membri della corte nei suoi viaggi in Italia. A seguito del Congresso di Vienna Maria Luigia d’Austria, seconda moglie di Napoleone, venne insignita del titolo di duchessa di Parma e per l’occasione restaurò il palazzo e il giardino.

Alla sua morte, come prevedeva il trattato, il palazzo e il ducato tornarono ai Borbone fino all’annessione al Regno d’Italia.

Nel 1870 il palazzo fu acquistato dalla Provincia di Parma che per quasi 100 anni lo destinò ad ospitare famiglie in  difficoltà e personale di servizio dell’attiguo Manicomio insediato nel vicino convento. 


Dalla seconda metà degli anni novanta. Gli spazi museali sono stati aperti al pubblico.

Affascinanti sono gli appartamenti del Duca e della Duchessa e la Sala Grande, la neoclassica Cappella di San Liborio, con le tele di celebri artisti e l'organo Serassi con ben 2898 canne, utilizzato nell'annuale Stagione Concertistica; l'appartamento nuovo del Duca Ferdinando e l'Osservatorio Astronomico.

Percorso di Visita

 

PERCORSO DI VISITA: Piano Nobile, Appartamento del Duca Ferdinando di Borbone, Cappella Ducale di San Liborio
L’itinerario non comprende il Giardino Storico, aperto tutto l’anno, durante il giorno, con ingresso gratuito. Possibilità di visitare il Giardino con audioguida (vedi tabella sotto)

DURATA DELLA VISITA: 80 minuti ca.

La segreteria si riserva di variare orari, modalità e percorsi di visita in presenza di eventi espositivi e/o lavori di restauro.

GRUPPI: massimo 50 persone


 

Meeting

Le sale convegni  sono situate nel piano nobile della Reggia. 

Vi trovano spazio due sale denominate Sala di Minerva e Sala Grande o del Trono, ideali per meeting, convegni, incontri di studio, riunioni di lavoro.

Sala Minerva: può ospitare 30 persone. 

Sala del Trono: può ospitare 80 persone.

ESPOSIZIONI

La sontuosa ed elegante residenza che fu di Maria Luigia da anni è sede privilegiata per mostre ed esposizioni di grande prestigio.


Wedding

Il suo magnifico giardino sono in grado di ospitare nel modo migliore ogni tipo di evento, banchetti e cene di rappresentanza su concessione della Provincia di Parma proprietaria della Reggia.
E' possibile celebrare il matrimonio con rito civile nella "Grand Salle”, il grande salone settecentesco, che regala un panorama mozzafiato sul giardino alla francese. 



Orari

DICEMBRE, GENNAIO, FEBBRAIO

FERIALI VISITE GUIDATE Per gruppi su prenotazione
SABATO, visite guidate alle ore 10; 11.30; 15; 16.30
DOMENICA, FESTIVI VISITE GUIDATE alle ore: 10:00; 11:30; 15:00; 16:30;17:00
VISITA CON AUDIOGUIDA dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 Ultimo accesso alle 17.30 


...............................................................................................................................................................

VISITA IL GIARDINO STORICO CON AUDIOGUIDA

 

Da lunedì a domenica possibilità di acquistare l’audioguida card al costo di € 3,00



DA MARZO A NOVEMBRE

FERIALI VISITE GUIDATE alle ore: 10:00; 11:30; 15:00; 16:30
SABATO, DOMENICA, FESTIVI
VISITA CON AUDIOGUIDA dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 Ultimo accesso alle 17.30
VISITE GUIDATE alle ore: 10:00; 11:30; 15:00; 16:30

DICEMBRE, GENNAIO, FEBBRAIO
FERIALI VISITE GUIDATE Per gruppi su prenotazione
SABATO, DOMENICA, FESTIVI
VISITA CON AUDIOGUIDA dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 Ultimo accesso alle 17.30
VISITE GUIDATE alle ore: 10:00; 11:30; 15:00; 16:30

 


CHIUSURA:  Lunedi feriali nei mesi di gennaio, febbraio marzo, luglio, agosto, novembre, dicembre



 





 


Ingressi

€ 12,00 INTERO con visita guidata - € 10,00 INTERO Con audioguida

€ 11,00 RIDOTTO con visita guidata - € 9,00 RIDOTTO Con audioguida
Ragazzi da 7 a 18 anni, studenti universitari muniti di tesserino, over
65, possessori Passaporto dei Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e
Pontremoli, soci FAI, soci Touring Club con 1 accompagnatore

€ 8,00 RIDOTTO GRUPPI con visita guidata Per gruppi di almeno 15 unità e scolaresche in visita di istruzione
previa prenotazione

€ 3,00 BIGLIETTO UNICO Visita al Giardino con audioguida

€ 0,00 OMAGGIO
Bambini da 0 a 6 anni, 1 accompagnatore per gruppo, 2 insegnanti
ogni 15 alunni in visita di istruzione,
Disabili con un accompagnatore.
Membri ICOM e ICOMOS
Presentare una tessera di adesione valida.
Giornalisti
Presentare tessera stampa nazionale o internazionale.

BIGLIETTI FAMIGLIA
€ 25,00 FAMIGLIA 2 adulti + 1 bambino da 7 a 14 anni
€ 30,00 FAMIGLIA 2 adulti + 2 bambini da 7 a 14 anni
€ 35,00 FAMIGLIA 2 adulti + 3 bambini da 7 a 14 anni


 


Servizi

Audioguide in lingua italiano , inglese e francesce

Visite guidate  in lingua straniera (su prenotazione), prenotazioni on-line

Visite a tema, laboratori e attività didattiche, su prenotazione

Visita guidata al Giardino Storico, su prenotazione

book-shop con possibilità di acquisto online

servizi disabili, ascensore per disabili. (L’Appartamento del Duca Ferdinando di Borbone non è accessibile ai disabili motori)

Guardaroba con armadietti self-service disponibili gratuitamente in biglietteria. 

Attenzione: nelle aree museali non sono ammessi zaini e altri oggetti di dimensioni superiori a 55 x 35 x 20 cm.

Fasciatoio family friendly nelle toilette


La Reggia di Colorno è PET friendly: sono ammessi animali di piccola taglia se tenuti in braccio e con apposito guinzaglio oppure in idoneo trasportino. 




Contatti

Tel 0521.312545 Fax 0521.521370

reggiadicolorno@provincia.parma.it

In evidenza

  • Ferdinando di Borbone Parma. Tra arte e devozione.

    La mostra prosegue il filone di studio e approfondimento della storia delle collezioni ducali disperse dopo l’Unità d’Italia ed è l’occasione per delineare il profilo di un duca dalla personalità complessa che gli storici hanno giudicato troppo severamente. Scarica il file allegato con gli appuntamenti in programma.

    Da sabato 18 maggio a domenica 28 luglio

    Vai al dettaglio