Notizie

Sala del Tricolore - Reggio Emilia

DAI CASTELLI DEL DUCATO VERSO REGGIO EMILIA: TI INVITO AL VIAGGIO!

Per un racconto corale del territorio. I turisti trovano alcune location strategiche del territorio di Reggio Emilia.

I primi a scegliere il driver di promozione turistica Castelli del Ducato: il Comune di Quattro Castella con il Castello di Bianello ed il Comune di Reggio Emilia con la Sala del Tricolore.  Per un racconto corale del territorio.

I fan dei castelli hanno nuovi scrigni da scoprire. Chi ama la bandiera dell’Italia si emoziona. Chi cerca percorsi, eventi ed itinerari tra rocche e fortezze – immergendosi in arte, storia, enogastronomia, paesaggi mozzafiato, fiaba e suggestioni autentiche – trova sul website www.castellidelducato.it, non solo i 31 manieri che punteggiano i territori di Parma, Piacenza e Pontremoli ma anche luoghi da vedere “Verso Reggio Emilia”.

E’ on line sul portale di riferimento per chi viaggia in Italia e in Europa – alla scoperta dei più grandi circuiti di manieri – una nuova sezione che si apre proprio al territorio reggiano, allargando all’Emilia l’opportunità di visibilità, dando ai turisti un servizio in più: segnalare quei castelli e quei monumenti che possono offrire una panoramica ancora più completa dell’architettura castellana italiana.

Da resti e antiche vestigia ad autentici baluardi del medioevo. I primi a scegliere il driver di promozione turistica www.castellidelducato.it sono il Comune di Quattro Castella con il Castello di Bianello ed il Comune di Reggio Emilia con la Sala del Tricolore che porta in dote un forte accento sull’identità nazionale. La bandiera nazionale italiana nasce, infatti, a Reggio Emilia il 7 gennaio 1797. Bandiera di uno stato sovrano, destinata a diventare presto il simbolo dell’indipendenza e dell’unità nazionale. E rafforza il racconto corale del territorio.

“Quattro sono i punti forti di questo percorso di dialogo ed apertura che mette in connessione i castelli di Parma, Piacenza, Pontremoli – tutti riuniti nel circuito Castelli del Ducato – con le roccaforti ed alcuni monumenti di Reggio Emilia che vorranno collaborare con noi: rafforzare il concetto di Emilia come destinazione turistica; mettere a valore le diverse identità, accostandole proprio per farle emergere distinte e rispettarle; dare ai visitatori e ai turisti la possibilità di vedere l’evoluzione del castello dai resti su antichissimi sassi alle strutture in muratura espressione del Basso e dell’Alto Medioevo fino ad arrivare alle fortezze tra le più imponenti e famose in Italia. E ancora visitare i manieri che si ingentiliscono, diventano rocche affrescate, castelli che raccontano storie che spaziano fino alla Belle Epoque, ad oggi” spiega il direttore dei Castelli del Ducato Maurizio Pavesi.

“Oggi la sfida comune per tutti – enti pubblici e proprietari privati che gestiscono castelli o monumenti – è soltanto una – sottolinea il Presidente Orazio Zanardi Landi  a capo da vent’anni del circuito Castelli del Ducato - tenerli aperti, fruibili in sicurezza, renderli sostenibili economicamente diffondendo cultura e bellezza, garantirne la manutenzione ordinaria e straordinaria per tramandarne l’anima millenaria che custodiscono. E farli conoscere, dare servizi, fare crescere logiche di turismo-culturale. È questione di saper leggere i segni dei tempi e del tempo, fare rinascere corti e castelli, musei e parchi quali luoghi di identità perché in questi posti si è intrecciata la storia: una storia che appartiene a noi tutti e ha tanto da raccontare ed insegnarci. Non è banale: castelli e corti erano nei secoli fucine di pensiero, cenacoli d’arte e artisti, scacchieri politici e culturali, alchemici scrigni di scienza, letteratura, magia, alcove di grandi amori, passioni, tradimenti, vendette, pacificazioni. Un castello oggi si ricollega agli archetipi più profondi dell’animo umano e della società ed è responsabilità di tutti rispettare e promuovere il nostro patrimonio, conservarlo e farlo amare ai turisti e alle nuove generazioni”.

Natalia Maramotti, la Presidente Destinazione Turistica Emilia: «Destinazione Turistica Emilia e i suoi castelli: il percorso che inizia ora, con l'ospitalità nel sito dei Castelli del Ducato dei primi comuni che hanno deciso di cogliere l'opportunità. Anfitrioni che credono a buon ragione nel prodotto turistico "Castelli e dimore storiche" che porterà la nostra area vasta turistica a distinguersi. A questo seguiranno sempre maggiori adesioni. Lo slogan "La destinazione dei 50 castelli" diventerà una realtà capace di concorrere allo sviluppo turistico anche del nostro territorio provinciale. Da Canossa agli Estensi, fino al luogo simbolo della cacciata di questi ultimi, nel 1796, grazie alla costituzione della Repubblica Cispadana. Tanti sono gli aneddoti da raccontare. Ricchezza di storie, autenticità dei luoghi, qualità dei prodotti enogastronomici: questa è la Destinazione Turistica Emilia e una parte del lavoro per strutturare sempre più il racconto passa anche dalla nuova alleanza con i Castelli del Ducato». 

Andrea Tavgliavini, sindaco del Comune di Quattro Castella: «I castelli medievali secoli fa dovevano stare in rete perché ci si difendeva da un obiettivo comune: oggi saper stare in rete significa valorizzare i nostri territori per vincere la sfida del turismo. E grazie a Destinazione Turistica Emilia, Apt Servizi e la collaborazione dei Castelli del Ducato, puntiamo ai mercati internazionali dove fare massa critica tutti insieme».

Voglia di itinerari in camper. E confrontando i dati del website dal 1 gennaio al 9 settembre 2018 con lo stesso periodo nel 2017, emerge che il portale dei Castelli del Ducato guadagna un +7,24% di visualizzazioni. Bene anche le ricerche collegate agli itinerari in camper e le mappe on line per camperisti: tutto ciò che è il Mondo Camper sul portale Castelli del Ducato registra un segno positivo. Dove ci risulta che i camperisti cerchino principalmente le aree di sosta? Area Sosta Camper Fontanellato +54,34%; Area Camper Gropparello +55,06%; Area zona Monte Fuso +24,46%.

--

Dott.ssa Francesca Maffini
Progetti, Comunicazione 
Rapporti Istituzionali e Relazioni Esterne
Castelli del Ducato
c/o Rocca Sanvitale di Fontanellato
Piazza Matteotti 1
43039 Fontanellato (PR)

 e.mail: segreteria@castellidelducato.it

Tw Castelli Ducato: @CastelliDucato

+39 0521.823220/221

Ufficio Stampa per Destinazione Turistica Emilia: 

Mediagroup98

Carla Soffritti 

E-mail: info@ella.it  

Nella foto, da sinistra:

Stefano Cantoni, coordinatore Destinazione Turistica Emilia

Andrea Tagliavini, sindaco del Comune di Quattro Castella

Natalia Maramotti, presidente Destinazione Turistica Emilia

Maurizio Pavesi, direttore dei Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli

Sala del Tricolore - Reggio Emilia

  • Località: Comune di Reggio Emilia, in centro storico
  • Indirizzo: piazza prampolini 1, 42121 reggio emilia (re)
  • Contatti:

    TELEFONO: +39 0522.456586
    Per i gruppi: +39
    0522.456586
    Per disabili: +39 0522.456033
    Iat Via Farini: +39 0522 451152
    iat@municipio.re.it

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate della cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta Annulla